‘Lo show di Patrick Stella’: sbarca su Nickeloden lo spin off di SpongeBob

Va in onda su Nickelodeon la serie spin off di SpongeBob e, per l’occasione, riparte il concorso per trascorrere una notte all’Acquario di Genova.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Novità per tutti gli appassionati del mondo di SpongeBob: dal 13 dicembre va in onda su Nickelodeon lo spin off ‘Lo show di Patrick Stella’. Il canale per famiglie del gruppo Viacom (Sky 605) proprone in anteprima la nuova serie dedicata al migliore amico di SpongeBob, la stella marina più amata dai ragazzi.

Il pubblico conoscerà meglio il personaggio e la sua famiglia, seguendo l’allegro gruppo nello studio che vede Patrick conduttore televisivo. Al suo fianco, nel ruolo di produttrice tv, c’è la sorellina che aiuta lo ‘showman’ nel suo varietà, tra racconti sorprendenti e spot pubblicitari a tema con l’episodio.

LEGGI ANCHE: Just Dance 2022 celebra la Korean Wave e il K-Pop

Patrick Stella vive con i suoi famigliari e con l’amico riccio di mare domestico, Ouchie. Proprio nella cameretta a casa dei genitori prende forma lo show preceduto, ovviamente, dall’immancabile gelato. A caratterizzare il protagonista ritroviamo tutte le sue qualità principali: la fervida immaginazione, lo spirito d’avventura e il debole per la sorellina Squidina.

Il concorso ‘Una notte all’Acquario con SpongeBob’

Per festeggiare il debutto de ‘Lo show di Patrick Stella’, torna il concorso Una notte all’Acquario con SpongeBob promosso da Nickelodeon e Costa Edutainment. Il contest mette in palio per i vincitori una notte in un suggestivo scenario all’interno dell’Acquario, nella camera brandizzata a tema SpongeBob, allestita nel tunnel davanti alla grande vasca dei delfini del Padiglione Cetacei.

Per partecipare bisogna guardare proprio la nuova serie, in onda dal 13 al 17 dicembre tutti i giorni alle 16.00 solo su Nickelodeon. Durante gli episodi compare in sovraimpressione il personaggio del giorno che servirà per rispondere correttamente alla domanda sul sito dedicato (qui il link). Non resta che incrociare le dita!

Foto da ufficio Stampa Opinion Leader