“No Nut November”, che cos’è la challenge in cui vinci se ti astieni dal sesso

Spopola sul web la challenge per cui non bisogna raggiungere l'orgasmo per tutto il mese di novembre, in cambio di benefici fisici e mentali. Ma la scienza dice che le cose non stanno affatto così.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Novembre è il mese in cui l’attività sessuale va in panchina. Non per tutti chiaramente, ma solo per coloro che partecipano alla “No Nut November” (NNN). Si tratta di una challenge nata su Internet e che prevede che gli uomini si astengano dall’eiaculazione per tutto il mese di Novembre. E no, non vale nemmeno masturbarsi. Insomma, una tortura.

LEGGI ANCHE: >> LA TERAPIA SESSUALE ILLEGALE NEGLI USA SBARCA IN UNO SHOW NETFLIX

“No Nut November”, i presunti vantaggi

Ma perché mai infliggersi una pena del genere in un mondo che già di suo è così avaro in termini di gioie? Secondo i sostenitori della challenge l’uomo ne trarrebbe grandi vantaggi sia fisici che mentali. Il sito Reddit parla di “maggior chiarezza mentale e concentrazione, aumento dell’autostima, dell’energia e del testosterone, aspetto della pelle migliorato, riduzione delle ore di sonno, maggiore produttività a lavoro, migliore performance fisica e nello sport”. Sono più di 100mila gli iscritti al canale Reddit dedicato alla challenge.

Il punto di vista della scienza

Per fortuna la scienza viene in nostro soccorso, spiegandoci che le cose non stanno così. Sono teorie infondate, come fa sapere Rossella Dolce, psicologa e docente all’Università di Milano-Bicocca. “Non ci sono benefici direttamente collegati alla pratica dell’astinenza sessuale. Dal punto di vista ormonale, il ciclo che si crea è probabilmente più negativo che positivo” si legge su Mashable.com. “Si interrompono i flussi di ossitocina, serotonina e dopamina. Quindi almeno in una prima fase è facile ritrovarsi più nervosi, ansiosi e depressi […]”.

Interrompere una pratica sessuale non patologica ed appagante è più probabile che porti negatività e non beneficio. A lungo andare poi vengono a mancare anche gli ormoni che regolano il desiderio, estrogeni e androgeni e quindi è più difficile poi recuperare una sessualità soddisfacente e spontanea per entrambi i sessi”.

Eppure ogni anno la “No Nut November” viene riproposta su diversi canali online, raccogliendo molte adesioni e dando luogo a tutta una serie di meme al riguardo.

Foto: Shutterstock