Una. Nessuna. Centomila.: «Insieme per dire basta alle violenze»

Sono finora 85mila i biglietti staccati per il concerto evento ‘Una. Nessuna. Centomila.’ il 19 settembre a Campovolo. Ecco le parole delle protagoniste.
- - Ultimo aggiornamento
loading

L’appello che Fiorella Mannoia, Emma, Alessandra Amoroso, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini e Laura Pausini hanno lanciato sul palco del Teatro Ariston è stato raccolto finora da 85mila persone. Tanti, infatti, sono i biglietti già staccati per il grande concerto evento Una. Nessuna. Centomila. che il 19 settembre riempirà Campovolo.

E, così, nella Giornata internazionale della donna, le sette artiste si rivolgono ancora una volta al pubblico con un messaggio di ringraziamento. “Stiamo vivendo un momento difficile e complicato per tutti, ma oggi, che in tutto il mondo da sempre si parla di donne, per noi è doveroso e importante non rinunciare a ringraziare di cuore quelle 85.000 persone che, nonostante queste settimane dure, hanno deciso di sostenere una causa così importante come quella dei centri antiviolenza per dire per sempre basta alle violenze sulle donne”.

Mi sembra il titolo di un libro molto importante che accomuna: noi siamo la testimonianza che una donna da sola non ce la fa. Ce la fa se siamo vicine a questa causa con tutte le altre. (Gianna Nannini)

LEGGI ANCHE: Una. Nessuna. Centomila: sette artiste contro la violenza di genere

“Perché unite si può fare la differenza”, sottolinea la Nannini che con le colleghe sarà sul palco insieme a un ospite. “La serata si svolgerà ovviamente tra canzoni e sorrisi, messaggi positivi attraverso la musica e insieme alle nostre band. – spiega Amoroso – Ma la cosa bellissima è che avremo un artista uomo.”

Anche gli uomini devono combattere insieme alle donne contro le ingiustizie e contro la violenza. Quindi è giusto che siano al nostro fianco in una giornata così importante. (Emma Marrone)

E “il ricavato – spiega Mannoia – sarà devoluto ai centri antiviolenza. Non abbiamo ancora definito quali, ma stiamo studiando quali sono quelli accreditati, quelli che stanno sul campo da tanti anni e che non solo ascoltano le donne ma possono accompagnarle nel mondo del lavoro e nel rifugio. I problemi sono tanti per cui noi lavoreremo per questo e faremo in modo che tutti nostri soldi siano trasparenti e tracciabili.”

I biglietti per il concerto Una. Nessuna. Centomila. sono disponibili su ‪TicketOne e nelle prevendite abituali.

Foto di Cosimo Buccolieri da Ufficio Stampa Parole e Dintorni