Lazio ai Giovani, le nuove opportunità della Regione per gli Under 35

Zingaretti e Dadone presentano 'Lazio ai giovani – lancio delle nuove opportunità della Regione Lazio' per il 2022.
-
loading

Con il 2022 la Regione Lazio conferma la sua attenzione particolare per le Politiche Giovanili con il programma GenerAzioniGiovani.it. Tutto questo è al centro di LAZIO AI GIOVANI – Lancio delle nuove opportunità, un evento speciale organizzato dalla Regione per presentare ai ragazzi bandi, nuove opportunità lavorative e le tante iniziative culturali e sportive messe in campo.

All’iniziativa, che si è svolta il mercoledì 15 giugno a Roma al Talent di Via Ostiense e che ha visto la presenza di 1700 giovani, hanno partecipato il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Ministro per le Politiche Giovanili Fabiana Dadone. Una festa per i giovani del Lazio con stand informativi, dj set e musica, e tanto altro.

LEGGI ANCHE: La nuova vita del Centro di Sosta Rocca Janula a Cassino

Lazio ai Giovani: le iniziative del 2022

Tante le iniziative presentate nel corso dell’evento. A partire da Vitamina G, il bando che dà energia alle idee degli under35 della Regione Lazio offrendo sostegno economico e tecnico alle iniziative dei giovani. È possibile partecipare al bando Vitamina G – 2022 fino al 30 luglio 2020 tramite il sito regione.Lazio.it/VitaminaG. Dopo lo stop causato dalla pandemia, in questo 2022, partirà la nuova edizione del bando Torno Subito. Il bando supporta interventi a favore di giovani tra i 18 e i 35 anni in diversi ambiti.

E ancora Diritto allo Studio e le Politiche giovanili della Regione Lazio, punta di diamante delle iniziative dirette agli Under 35. In tema di Sviluppo Economico, la Regione Lazio presenta infine i Bandi Attivi. A partire dallo stanziamento di 5 milioni di euro di Pre-Seed Plus, iniziativa dedicata alle imprese ad alta crescita, soprattutto giovani nei settori ad alta tecnologia.

«Con l’iniziativa di oggi mettiamo a disposizione dei giovani stand informativi per conoscere due azioni significative della Regione: il Bando Impresa Formativa e Torno Subito. In questi anni abbiamo messo in campo strumenti come Garanzia giovani con corsi di formazione mirata all’inserimento lavorativo. Crediamo che la formazione sia la madre di tutte le politiche attive del lavoro. E siamo consapevoli che nel futuro prossimo le professioni cambieranno radicalmente e saranno necessarie competenze sempre più specifiche. Per questo la formazione specifica sarà essenziale per essere sempre più competitivi nel nuovo panorama professionale», ha commentato l’assessore regionale al Lavoro e Nuovi Diritti, Claudio Di Berardino.