Startups Without Borders Summit, il mondo tech incontra le startup di migranti e rifugiati

Per la prima volta in Italia il mondo tech incontra le start up migranti, diaspora e rifugiati a confronto con Startups Without Borders.
-
loading

Si terrà l’11 e il 12 dicembre a Roma e Il Cairo la terza edizione di Startups Without Borders Summit. Il mondo tech incontra le startup di migranti, diaspora e rifugiati in un evento internazionale che intercetta le innovazioni da tutto il globo. Startups Without Borders Summit torna in forma ibrida, online e in presenza, dopo aver creato lo scorso anno quasi 11.000 networking.

L’11 e il 12 dicembre il Summit – che nel 2021 ha il titolo di Reconnect the dots (Riconnetti i puntini) – si tiene a Roma e Il Cairo. A Roma l’appuntamento è presso LVenture Hub, mentre a Il Cairo il summit si tiene presso V-Lab, l’acceleratore di startup dell’American University in Cairo. Si parla di ambiente, innovazione, digitale, gender gap, sottolineando come le spinte maggiori al progresso arrivino proprio da contesti senza confini.

Oltre ai panel e ai workshop, il Summit ospita varie attività, tra cui una Masterclass per imprenditori dell’economia creativa in diaspora, in collaborazione con Meta, e l’EdTech Demo Day, in collaborazione con EdVentures. Le startup potranno inoltre candidarsi alla Investor Room. Qui gli imprenditori potranno avere un appuntamento virtuale con gli investitori dei principali Angel Networks in Europa, Nord America e Medio Oriente. Ogni imprenditore sarà matchato ad un investitore in base all’industria, alla geografia e allo stage.

Il Summit, infine, ospiterà anche la Startup World Cup Europe-MENA Connect, una competizione globale che si svolge in oltre 60 paesi, in cui i migliori imprenditori si batteranno per avere la possibilità di vincere 1 milione di dollari alle finali, a Silicon Valley.

Info: http://startupswb.com/