Red Bull Gaming Zone, l’esclusivo studio dedicato ai format Twitch inediti

Nasce la Red Bull Gaming Zone, uno studio nuovo di zecca che accoglierà format inediti e alla portata di tutti.
- - Ultimo aggiornamento
loading

L’entertainment firmato Red Bull ha una casa tutta nuova e il suo nome è Red Bull Gaming Zone. Un esclusivo studio interamente dedicato a format Twitch del tutto inediti, ideati ad hoc e pensati per coinvolgere streamer, pro-player, svariate guest star e soprattutto l’enorme pubblico di appassionati. Si parte dal gaming e dall’esport, per arrivare alla musica, al cinema e allo sport, grazie a ospiti di spicco protagonisti delle tantissime live in calendario. Ad aprire le danze con il primo live streaming Sara Kurolily Stefanizzi, uno dei volti più noti del web e Player Red Bull. Una volta in diretta, ha subito mostrato al pubblico tutti i dettagli del nuovissimo e bellissimo studio, anticipando anche qualche curiosità sui contenuti che popoleranno la Red Bull Gaming Zone nei prossimi mesi.

LEGGI ANCHE: Shangri-La Frontier, il nuovo shonen manga per gli appassionati di videogame

Il primo format della stagione 2022, in onda dal 7 aprile, sarà Stream If You Can, un talent show a tutti gli effetti per scovare i creator più promettenti dello Stivale, mettendoli alla prova con sfide di ogni genere. L’appuntamento è ogni giovedì pomeriggio sul canale Twitch RedBullIT. A fare gli onori di casa il player Red Bull GaBBoDSQ che, in compagnia di diversi ospiti di spicco, giudicherà i concorrenti dello show nel corso di quattro divertenti prove dedicate ad altrettanti ambiti: musica, inglese, sport e gaming.

Red Bull Gaming Zone

Red Bull Gaming Zone, tra gli ospiti Jake La Furia e Salvatore Esposito

Tra le tante special guest attese nella Red Bull Gaming Zone, Jake La Furia, rapper tra i più influenti della scena hip hop italiana che comparirà già nella prima puntata e l’attore Salvatore Esposito, protagonista della serie Gomorra e vero appassionato di gaming. Con lui l’appuntamento è il prossimo 28 aprile, impossibile mancare! Ma non finisce qui, la Red Bull Gaming Zone sarà una fucina di idee e contenuti innovativi e mai visti prima, ma partendo sempre da certezze assodate come l’Indie Forge, il Red Bull OP o ancora l’appassionante torneo Red Bull Solo Q.

La creazione e il lancio della Red Bull Gaming Zone rappresenta un tassello fondamentale del percorso di Red Bull su Twitch, iniziato con la sola trasmissione dei tanti tornei esport organizzati – primo tra tutti il Red Bull Factions – e culminato adesso in un palinsesto di tutto rispetto con format interessanti che abbracciano il mondo dell’intrattenimento digitale in tutte le sue forme.

Ad affiancare Red Bull in questa nuova appassionante impresa ci sono nomi degni di nota. A cominciare da Acer, che ha curato tutti gli aspetti tech dello studio. O Roberta Sorge, in arte Ckibe, content creator, illustratrice e graphic designer, che ha realizzato per l’occasione un murale interamente dedicato al mondo Red Bull. Una vera opera d’arte che rende la Red Bull Gaming Zone una chicca imperdibile!