Francesco Facchinetti: «Fedez? La forza di volontà è il suo talento»

Ospite di Peter Gomez a 'La Confessione', Francesco Facchinetti parla di Fedez e dei loro 'scazzi'. Poi lo definisce un «fuoriclasse».
-
loading

Francesco Facchinetti parla del rapporto con Fedez. E lo fa nel nuovo appuntamento sul Nove con le interviste cult di Peter Gomez nel salotto tv de La Confessione. Venerdì 26 novembre alle 22:45 Gomez intervista il cantante, produttore musicale e conduttore radio-tv Francesco Facchinetti.

LEGGI ANCHE: Facchinetti/McGregor, Daniele Scardina: «Uno che si comporta come McGregor nel nostro mondo è spazzatura»

«Il mio rapporto con Fedez? È nato da scazzi. – dice subito Facchinetti – La sua linea editoriale era quella del ribelle e tutto ciò che rappresentava la borghesia, quindi anche il figlio di Facchinetti, era un nemico. Abbiamo litigato fino ad arrivare ad essere l’uno il nemico numero uno dell’altro. Poi ci siamo incontrati e ci siamo capiti. Gli ho detto che era un fuoriclasse e che mi sarebbe piaciuto lavorare con lui».

Perché Fedez è un fuoriclasse?, chiede Gomez.

«Ha la capacità di andare oltre ciò che fanno gli altri. – risponde Francesco – È un grandissimo soldato di se stesso. A volte anche troppo, è la sua grande forza. È la dimostrazione che la forza di volontà va oltre il talento e può diventare il talento».

E, alla domanda se Fedez durerà come cantante, Facchinetti replica:

«Per me Fedez fa il comunicatore, non il cantante».