Meeters, la community di chi ama il turismo sostenibile e i viaggi di prossimità

La campagna di crowfunding di Meeters ha portato nuovi fondi per sviluppare la app e espandersi in Spagna.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Sviluppare e incrementare il turismo sostenibile attraverso viaggi di prossimità alla scoperta del Bel Paese: questa è la mission con cui è nata Meeters, start-up che in breve tempo ha creato una ricca community. È il segnale di risposta a un bisogno di socialità e di condivisione di passioni comuni. Il 55% degli italiani – di fatto – soffre di solitudine. Lo rivela una ricerca (fonte Il Sole 24 Ore) secondo cui l’adozione di massa dei social media ha contribuito a far sentire le persone sempre più connesse digitalmente. Paradossalmente, però, sono sempre più sole. Un sentimento che è stato amplificato dal Covid e dallo smart working.

LEGGI ANCHE: ‘Magic Mountains – Sibillini Stories’, la docuserie che racconta il passato e il presente dei Monti Sibillini

Da qui l’idea di tre ragazzi – Francesco Nazari Fusetti (General Manager), Davide Zanon (CMO e CPO) e Claudio Perlini (CFO) – di dar vita a una realtà che alimentasse la socialità. Sempre, però, nell’ottica di una riscoperta di luoghi e abitudini che facciano bene all’ambiente.

«Questo periodo storico, caratterizzato dalla crisi pandemica, ha fatto riscoprire i valori che hanno reso Meeters ciò che è oggi. – dice Claudio Perlini – Le persone hanno riscoperto il desiderio di trovare una nuova socialità e riscoprire le bellezze intorno casa propria».

Ad oggi, Meeters conta 37mila clienti con un abbonamento annuale per accedere ai servizi della piattaforma. A questi si aggiungono quasi 4mila partecipanti alle molteplici esperienze organizzate ogni mese (a settembre 232) con più di 150 guide professioniste. Meeters ha generato ricavi per 422mila euro nel 2019, che sono diventati 800mila nel 2020. Il forecast per il 2021 è di 1,2 milioni di euro, ancora in crescita nonostante le restrizioni ai viaggi per il Covid.

La campagna di crowdfunding

Il 29 ottobre Meeters ha dato il via a un crowdfunding sulla piattaforma Mamacrowd. In solo quattro giorni la campagna ha raggiunto 1 milione di € a sostegno delle prossime attività. L’obiettivo è realizzare un’app dedicata, ampliare gli eventi (soprattutto nel sud Italia) e aprirsi al mondo estero con prima destinazione la Spagna.

 «Siamo entusiasti di aver raggiunto 1 milione di euro con il crowdfunding. – commenta Davide Zanon – Oggi Meeters organizza esperienze di trekking, visite culturali, degustazioni, week end e anche viaggi con guide locali professioniste».

La campagna, che durerà fino al 27 dicembre, è attualmente a quota 1,2 milioni di euro e vi hanno partecipato oltre 260 investitori, con un ordine minimo di 250 euro. Il successo della campagna è dovuto anche alla partecipazione di investitori istituzionali tra i quali figura il comparto AZ ELTIF – ALIcrowd, primo ELTIF di venture capital che utilizza anche il crowdfunding per ricercare le aziende oggetto di investimento, istituito da Azimut Investments SA e gestito in delega da Azimut Libera Impresa SGR SpA. L’imprenditore Fabio Cannavale, CEO del gruppo Lastminute.com e tra i promotori del contest B-Heroes, ha investito nella campagna la quota spettante a Meeters come premio per il terzo posto ottenuto proprio nell’edizione 2021 di B-Heroes, l’X-Factor delle startup sponsorizzato da Intesa San Paolo.

Sviluppo della app e apertura alla Spagna

«La previsione per il 2021 è di chiudere con un fatturato di 1 milione 200 mila euro. Tre volte quanto quello del 2019, nonostante i blocchi e i sei mesi di inattività. Siamo riusciti a crescere. – dice Francesco Nazari Fusetti – Segno che la community è attiva e il progetto piace. Attraverso i fondi raccolti punteremo alla crescita all’estero. Testeremo il mercato spagnolo con l’obiettivo di raccogliere più di 10mila iscritti».

Lo scopo del nuovo round è anche quello di raccogliere le risorse per sviluppare le funzionalità dell’app mobile.

Per informazioni: www.meeters.org