Giuse The Lizia, esce il singolo ‘Parole peggiori’: «Una storia che muore»

È disponibile per Maciste Dischi ‘Parole peggiori’, il nuovo singolo di Giuse The Lizia con la produzione di Brail.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Nuovo singolo per Giuse The Lizia che, dal 26 gennaio, è sulle piattaforme digitali con Parole peggiori. Il brano, prodotto da Brail (Iacopo Sinigaglia), esce per Maciste Dischi distribuito da Universal/Island. Giovane penna siciliana, Giuseppe conferma in questa traccia lo spirito innovativo e audace con cui traduce ciò che vive in canzone.

Disruptive: così è la personalità artistica di Giuse The Lizia che ha alle spalle un debutto di successo con l’EP ‘Come minimo’. Suoni incisivi e versi diretti, anche il nuovo singolo fa emergere la passione con cui ogni esperienza si trasforma in un racconto collettivo. Dall’io al noi, dunque, per un rap d’autore plurale in cui confluiscono varie influenze dal rock al punk, dal pop al cantautorato.

LEGGI ANCHE: Caffellatte: «Faccio sesso e dico parolacce. Perché non dovrei?»

Parole peggiori è una storia che muore – racconta il cantautore – Canto, parlo e grido di un addio ricoperto di fiori ma che rimane doloroso. È capitato a tutti ma quando capita a te, ti senti speciale. Quando ho mandato il provino al produttore si è gasato subito quanto me e abbiamo iniziato a lavorarla di notte, qualche settimana fa. Sono molto contento della figata che è uscita”.

In apertura, la voce riconoscibile di Giuse incontra la chitarra in un suono è disturbante che accompagna un flusso di coscienza fatto di domande. Il monologo con se stesso assume la forma del dialogo con una ragazza dopo la fine di una storia d’amore in cui ci si sente perduti. E, così, lo smarrimento personale è un viaggio ferito tra pieni e vuoti alla ricerca di un nuovo equilibrio.

Foto da Ufficio Stampa Wordsforyou