Hu racconta ‘END’ feat. M.E.R.L.O.T.: «Idea e istinto»

Si intitola 'END' il nuovo brano di Hu feat. M.E.R.L.O.T. Un brano che racconta una fine ma anche una rinascita.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Si intitola END il nuovo singolo di Hu feat. M.E.R.L.O.T. uscito il 28 maggio. E così, dopo aver rilasciato Occhi Niagara Electronic Live Suite, nuova versione del brano presentato a AmaSanremo, Federica Ferracuti torna con nuova musica. E stavolta in coppia.

«Come tutti i miei brani, non c’è mai un processo creativo ma è idea e istinto. – ci dice subito Hu su END – Ho scritto questa canzone mentre andavo in studio a registrarla. Due anni fa ho aperto il concerto di The Bloody Beetroots e ho conosciuto Volantis. Poi l’ho rincontrato in Warner e ho sentito questo loop. Una volta a casa lo canticchiavo ed è uscito fuori così. Sono andata di corsa a Famagosta e l’ho registrata in metro mentre andavo lì. Quando poi l’ho registrata in studio, è rimasta la prima take. Era un po’ sporca ma a me piaceva così».

Coinvolgere M.E.R.L.O.T. è stato il passo successivo.

«Volevo che qualcun altro raccontasse con me questa storia e M.E.R.L.O.T. ha deciso di contribuire a questa missione. – ci spiega – Lui è molto lontano da me, ma c’era qualcosa in lui che mi piaceva».

END di fatto racconta la fine di una relazione tra adattamento, rottura e rinascita. «Non mi arrabbio mai, resto delusa» ci dice in proposito Hu, che parla poi della pratica giapponese del kintsugi. È possibile riparare oggetti rotti e dare loro una nuova e ancor più bella vita. Per Hu dovrebbe valere lo stesso principio anche con la vita delle persone.

«Negli ultimi mesi mi sono accorta di un’evoluzione. – conclude Hu – Quando succedono delle cose c’è una parte di me che mi dice di stare ferma. È passato un po’ di tempo dal mio ultimo singolo anche per questo motivo. Ma sono tutte fasi di passaggio. Mi piace questa libertà perché arriva sempre».