Diodato, ‘Che vita meravigliosa’: «Quello che mi riempie di gioia»

A pochi giorni dalla vittoria a Sanremo con ‘Fai rumore’, Diodato ha raccontato il progetto ‘Che vita meravigliosa’ e le emozioni del Festival.
-
loading

Fresco vincitore del Festival di Sanremo 2020, Diodato pubblica il suo terzo album di inediti intitolato Che vita meravigliosa, disponibile dal 14 febbraio. Tante le storie – vissute, osservate o semplicemente ascoltate e fatte proprie nella musica – che il cantautore ha riversato nel nuovo progetto.

“Dopo il festival mi sono arrivate tantissime manifestazioni di affetto e questa è la cosa più bella. – ci racconta l’artista – Tanta gente mi ha ringraziato perché mi ha detto di aver vissuto un momento indimenticabile e quindi ti rendi conto che quel tuo stesso momento indimenticabile è diventato tale per moltissima altra gente.”

È qualcosa a cui non avevo pensato. È una cosa emozionante che mi rende contentissimo e mi riempie veramente di gioia.

L’album (Carosello Records) contiene fra le altre la traccia che ne dà il titolo e che si è fatta apprezzare anche nella colonna sonora dell’ultimo film di Ferzan Ozpetek. Ma ovviamente, oggi, il cuore emotivo del disco è Fai rumore che ha conquistato il pubblico sanremese e non solo.

Fai rumore entra benissimo all’interno di questo lavoro – continua Diodato – perché è uno degli episodi più intimi in questo album. Però è anche esempio di come un’intimità possa allargare in qualche modo il proprio significato e possa arrivare a farci fare delle considerazioni che si distaccano da una storia o da un vissuto personale.”

Oltre al primo posto nella categoria dei Campioni, il brano di Diodato ha vinto i Premi della Critica Mia Martini e Lucio Dalla e il Premio Lunezia.

Foto Kikapress