Luce al Talento, la danza come ponte intergenerazionale

Luce al Talento: il 27 luglio dalle ore 21.30 ai piedi del Duomo de L'Aquila, staffetta danzante dal repertorio al contemporaneo.
-
loading

Saranno I Cantieri dell’Immaginario 2022, ai piedi del Duomo de L’Aquila, ad accogliere il 27 luglio Luce al Talento. L’evento ogni anno – grazie alla direzione artistica di Patrizia Salvatori – mette in relazione giovani talenti della danza e artisti affermati della scena italiana e internazionale. Un ponte intergenerazionale che fa incontrare pubblico e danzatori di ogni età.

Talenti, creativi, artisti si alterneranno dunque sul palco per testimoniare ancora una volta la ricchezza dei professionisti italiani della performance. Luce al Talento offrirà quindi al pubblico una staffetta danzante che spazierà dal repertorio al contemporaneo, dalla ricerca al linguaggio urban.

In programma il 1° Premio Contemporaneo Italian Dance award, H.O.M. cor. Luca Scaduto, interprete il diciassettenne Paolo Giovanni Grosso. Ma anche il 3° Premio Passo a due Italian Dance Award, La Fille mal gardée con le coreografie di Alonso, musiche di Herold e interpreti Ivan Malaguti, rispettivamente di 15 e 14 anni.

Ci saranno anche Annabella Aiello, medaglia d’oro alla World Dance Cup 2022 e Medaglia d’oro Juniores contemporaneo, e Padova Danza Project, Corso di Perfezionamento Professionale riconosciuto dal MIC diretto da Gabriella Furlan Malvezzi – con Tanz eines fahrenden gesellen per la coreografia di Nicoletta Cabassi, musica di Gustav Mahler, danzatore Alessandro Piuzzo.

E poi la Compagnia GDO/UDA con Iacopo Franceschini in duetto con Alessandro Moscatelli e le coreografie di Ilenja Rossi e la Bagart Ballet Company, con Duo Verba coreografia di Barbara Gatto danzata da Marta Castelletta. A introdurre la serata e gli artisti saranno Alessandro Moscatelli, poeta ed attore, e la stessa Patrizia Salvatori.

INGRESSO € 5 Acquisto biglietto on-line su www.cantieriimmaginario.it

Foto: Valerio Polverari