Il western spaziale di ‘Cowboy Bebop’ sbarca su Netflix

In streaming dal 19 novembre, ‘Cowboy Bebop’ è la nuova serie western d’azione in live action basata sull’omonimo anime.
-
loading

È l’anime Cowboy Bebop a ispirare la nuova omonima serie in live action disponibile dal 19 novembre su Netflix. Western spaziale ad alto contenuto d’azione – così viene definita dalla piattaforma –, la produzione space-western è prodotta da un nutritissimo team che comprende, tra gli altri, André Nemec (anche nel ruolo di showrunner).

L’adattamento, di cui il regista originale Shinichirō Watanabe è consulente, riprende la storia dei tre cacciatori di taglie. Questi sgangherati cowboy, tanto diversi fra loro, sono Spike Spiegel, Jet Black e Faye Valentine interpretati rispettivamente da John Cho, Mustafa Shakir e Daniella Pineda. I tre formano un team dai tratti surreali ma agguerritissimo nel portare a termine le missioni assegnate.

LEGGI ANCHE: ‘Home Sweet Home Alone’, Archie Yates: «Stesso universo, ma storia completamente diversa»

In fuga dal proprio passato, questi cowboy spaziali sono impegnati nell’inseguimento dei peggiori criminali che popolano la galassia. Così la caccia, ambientata nel futuro, si intreccia con una serie di tematiche che si allacciano alle storie che i singoli protagonisti si sono lasciati alle spalle. Tra questioni mai risolte e solitudini con cui tornare a fare i conti.

Nel mondo di ‘Cowboy Bebop’ costruito da Nemec raggiungere ogni pianeta del sistema solare è un gioco da ragazzi. Basta attraversare un gate per muoversi nell’iperspazio. Così, il male si propaga anche al di fuori della Terra e per i cacciatori di taglie le ricompense non mancano mai. Proprio durante una di queste imprese intergalattiche, l’ex poliziotto Jet Black e il socio Spike Spiegel fanno la conoscenza della smemorata Faye Valentine.

LEGGI ANCHE: MTV EMAs, Drew McIntyre premia i Måneskin: chi è la superstar WWE

A completare il trio c’è Ein, un corgie dall’intelligenza sopraffina, che non si perde nessun viaggio spaziale. Il tono avventuroso è poi condito dal sarcasmo che regala gag comiche che riportano alle atmosfere originarie di un far west decadente proiettato in un futuro da fantascienza in cui i limiti umani si fanno sempre un po’ più lontani.

Come promette Netflix la squadra è “pronta a combattere i peggiori criminali del sistema solare, se il prezzo è giusto…”. Ma per farsi strada servono “calci e battute tra le tante risse prima che il passato finisca per fagocitarli tutti”. Con la colonna sonora del compositore Yoko Kanno, la serie annovera nel cast anche Alex Hassell ed Elena Satine. Pronti a partire?

 Foto GEOFFREY SHORT/NETFLIX © 2021