Spotify cambia per Adele, che ringrazia: «La nostra arte racconta una storia»

Spotify introduce, come richiesto da Adele, l'ascolto della tracklist di un album in ordine e non in riproduzione casuale.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Adele chiede e Spotify risponde. Del resto, come non ascoltare le istanze di una delle cantautrici più influenti del panorama musicale? Non che la richiesta fosse in realtà nuova. Sono tanti gli artisti che richiedono l’ascolto in rigoroso ordine di un album, la cui tracklist per alcuni è una vera e propria narrazione. In alcuni casi, ascoltare un intero disco in ordine sparso è quasi un crimine.

«Come menzionato da Adele – ha quindi detto un portavoce di Spotify – siamo felici di comunicare che abbiamo introdotto una nuova funzione Premium, richiesta a lungo sia dagli utenti che dagli artisti. Di default, su tutti gli album, ci sarà la funzione Play».

LEGGI ANCHE: Adele racconta ’30’ a Zane Lowe su Apple Music (e parla di Tinder e Amy Winehouse)

«Se volete invece ascoltare un album in ordine causale – conclude – potete andare nella sezione Now Playing e scegliere Shuffle».

Adele ha ringraziato la piattaforma su Twitter, sottolinenando i motivi della sua richiesta.

«Questa è stata la mia unica richiesta in questa industria sempre in trasformazione. – ha dichiarato – Non creiamo album con devozione e pensando alla tracklist senza una ragione. La nostra arte racconta una storia e le nostre storie dovrebbero essere ascoltate come noi le intendiamo. Grazie Spotify per avermi ascoltata».

La risposta di Spotify è stata «Anything for you». Il nostro Per te questo ed altro, in poche parole.