‘La Dispensa dei Pensieri’ di Sauro Martinelli: il video in anteprima

In anteprima il videoclip de 'La Dispensa dei pensieri' di Sauro Martinelli, ideato da Jamie Robert Othieno.
-
loading

La dispensa dei pensieri, nuovo singolo di Sauro Martinelli, grazie all’ausilio audio/visivo, trova la perfetta interpretazione semantica. Una carrellata di installazioni artistiche che hanno il medesimo effetto esplicativo di note a margine. I versi – ovvero i pensieri – dell’artista, si incarnano in autentiche provocazioni post-moderne. Un panino farcito di rifiuti, una pizza margherita condita di mozziconi di sigarette, un ritratto muliebre deturpato da macchie di colore in un gesto di action painting.

Nel gioco dell’alternanza, ognuna di queste installazioni danza con l’immagine del protagonista che canta su di uno sfondo bianco. E nel mezzo esatto emerge una figura femminile ammutolita da un lucchetto di adesivo nero sulle labbra, come fosse il destinatario senza diritto di replica.

LEGGI ANCHE: Samuel Heron Costa: «Evolvendomi son tornato alle origini»

Concepito da Jamie Robert Othieno (che lo firma insieme a Mirko Salciarini), il videoclip de La Dispensa dei Pensieri di Sauro Martinelli si aggiunge alle sue precedenti collaborazioni per artisti quali Marracash, Ghali, Malika Ayane, Sfera Ebbasta. Il lavoro è stato realizzato dalla MUVLAB. La troupe composta da regista, direttore della fotografia, operatore, macchinista, focus puller e scenografa, hanno fatto sì che l’idea si tramutasse in realtà. Una canzone che si rispecchia nella sua stessa immagine, come suggerisce la sequenza conclusiva.

La dispensa dei pensieri di Sauro Martinelli: note sul singolo

Per veicolare il messaggio così profondo de La Dispensa dei pensieri, Sauro Martinelli si è affidato a fidati compagni di viaggio.

Al posto di guida troviamo Filadelfo Castro (Tiziano Ferro, Pooh, Max Pezzali, Rita Pavone, Claudio Cecchetto… ), alle cui mani sapienti è affidata la produzione artistica, gli arrangiamenti e le chitarre. Il navigatore al suo fianco usa le bacchette della batteria per indicare la via ed è Enrico Matta, aka Ninja dei Subsonica, che di strada sotto le scarpe ne ha tanta. In questo compito ritmico e di navigazione è affiancato dal basso di Andrea Torresani, un giovane dal bagaglio già colmo di esperienze (Tiziano Ferro, Biagio Antonacci ed Elisa) che in tempi recenti è entrato nella scuderia di sua Maestà Vasco Rossi. Il controllo dell’assetto di viaggio è affidato al missaggio e mastering di Marco Borsatti: un’assetto di garanzia.

La Dispensa dei pensieri viaggia sulle strade collaudate di un rock a velocità di crociera. Il timing giusto per riflettere su uno stato d’animo intimo che ha la stessa forza del racconto di cui ogni ascoltatore si sentirà coautore.