I maestri giapponesi del ‘mondo fluttuante’ arrivano a Milano per un percorso sensoriale di oltre 400 opere rielaborate in digitale per cerare un vero e proprio viaggio a 360 gradi. L’arte Ukiyo-e diventa, infatti, una straordinaria mostra immersiva nella proposta di Danny Rose Studio, collettivo di arte digitale di base a Parigi, ma espressione dell’eccellenza italiana nel mondo. Arriva per la prima volta in Italia, in anteprima per l’Europa, dal 24 maggiopresso Scalo Farini, The Spirit of Japan.

Organizzato da GC Events, l’allestimento rielabora in un’imponente installazione di digital art immersiva opere di maestri quali Katsushika Hokusai, Kitagawa Utamaro, Utgawa Kuniyoshi, Utagawa Hiroshige. Ne nasce, così, una messa in scena dinamica, con ritmi e atmosfere differenti valorizzate da un design sonoro avvolgente e da profumi evocativi. Un vero e proprio viaggio nel Giappone che ha già affascinato Tokyo, San Paolo e Shangai e che per la prima volta si offre al pubblico europeo.

THE SPIRIT OF JAPAN
Foto da Ufficio Stampa

Diversi i temi trattati, dalla figura femminile al mondo animale, con particolare attenzione alla natura. Sono numerosi, infatti, i paesaggi che esaltano l’effimera bellezza dei ciliegi in fiore ma anche foreste misteriose abitati dgli spiriti del folklore giapponese. Immancabile, poi, il mare, a partire dall’iconica Grande Onda di Hokusai accompagnata da La Mer di Claude Debussy che proprio a quell’opera si ispirò.

LEGGI ANCHE: — Piazza Tevere a filo d’acqua” rivoluziona la concezione del Tevere

Affascinanti geishe, vestite con eleganti e colorati kimono, appaiono da dietro i paraventi di carta di riso. Al crepuscolo, le lampade di carta proiettano le loro ombre, illuminando gli occhi, le bocche e le mani degli attori kabuki nelle loro pose migliori. E poi la danza guerresca dei samurai travolge prima di lasciarci andare trasportati dal vento, tra le lanterne che fluttuano nel cielo notturno. Passando dai ritmi frenetici dei tamburi del Giappone ai suoni di importanti compositori giapponesi contemporanei come Hiroshi Yoshimura e Takashi Yoshimatsu.

THE SPIRIT OF JAPAN

Foto da Ufficio Stampa

A completare l’esperienza, sono Mutation e Reflection. La prima, sempre di Danny Rose Studio, è  un’opera che esplora il mutamento della materia ed è stata presentata per la prima volta al Centre Pompidou di Parigi. La seconda, invece, è un’installazione d’arte generativa interattiva che trasforma i movimenti dei visitatori in fluidi colorati e volute fluttuanti. Il progetto è in collaborazione con Labex PLAS@PAR.

The Spirit of Japan
Scalo Farini Milano, Via Valtellina 5

24 maggio – 30 giugno 2024
Orari: dal mercoledì al lunedì ore 10:00-20:00 (chiuso il martedì)
Info: www.thespiritofjapan.it; info@thespiritofjapan.it
Biglietti: https://feverup.com/m/175137
IG: spiritjapanmilano

Foto da Ufficio Stampa