Emma Muscat, Vicolo Cieco: «Un messaggio contro l’odio tra le donne»

Foto
La nostra intervista a Emma Muscat, che ci racconta 'Vicolo cieco' e il motivo per cui questo brano rappresenta per lei un nuovo inizio.
-
loading

Il 10 dicembre è uscito Vicolo Cieco, il nuovo singolo di Emma Muscat che per la cantante e cantautrice (ex Amici di Maria De Filippi) rappresenta un vero e proprio nuovo capitolo. Il brano è stato scritto dalla stessa Emma insieme a Danusk e Federico Secondomé e altro non è che un inno al femminile.

«Per me è un nuovo inizio perché è la prima volta che canto in italiano da sola – ci racconta Emma – voglio far vedere chi sono. Questa sono io. Volevo lanciare anche un messaggio di girl power alle persone che ascoltano questa canzone, perché le donne nel mondo d’oggi devono essere più unite».

LEGGI ANCHE: Nahaze: il debutto del talento che ha conquistato Achille Lauro

La questione femminile è, del resto, molto cara a Emma. «I miei follower sono per la maggior parte ragazze – spiega – e vedo ogni giorno tanto odio tra di loro, mi fa stare male».

A proposito del brano, la Muscat racconta poi che è nato in studio: «Stavamo parlando della vita e abbiamo deciso di parlare della forza della donna. L’abbiamo scritta in due giorni e sono veramente felice, sia del messaggio che della canzone».

Per il disco, invece bisognerà aspettare il 2020, ma Emma ci assicura che è in lavorazione. E poi conclude: «Vi sto facendo vedere chi sono veramente».

Guarda la photogallery
Emma Muscat, Vicolo Cieco: il testo
Emma Muscat, le dichiarazioni ufficiali su 'Vicolo Cieco'
Emma Muscat, la biografia