The Jackal per Euro2020, Aurora sui fatti recenti: «A volte l’ironia non basta»

Durante la conferenza stampa per la presentazione di ‘Europei a casa The Jackal’, Aurora è tornata sullo spiacevole evento con la Nazionale Italiana Cantanti. Le sue parole.
- - Ultimo aggiornamento
loading

I The Jackal tornano su RaiPlay con un nuovo show dedicato ai campionati Europei che vendono in campo la nostra Nazionale. Da venerdì 11 giugno con il debutto degli Azzurri, il format è all’insegna dell’ironia e della socialità con cui i protagonisti commentano ogni partita insieme a diversi ospiti. Ma la presentazione ufficiale del progetto Europei a casa The Jackal – visto anche l’argomento calcistico in comune – non poteva essere esente dal riferimento all’episodio che ha coinvolto Aurora durante la Partita del Cuore.

La ragazza sarebbe stata allontanata dal tavolo della Nazionale Italiana Cantanti per la sola ragione di essere donna. Questa, almeno, è stata la versione dei The Jackal nell’immediatezza dell’accaduto. Da allora hanno parlato solo la dirigenza della NIC e molti artisti che si sono detti solidali con Aurora, parecchi dei quali hanno deciso di non calcare il campo verde.

A distanza di qualche settimana, Aurora ha commentato le ultime dichiarazioni dell’ex Direttore Generale Gian Luca Pecchini che, dopo le dimissioni ha sporto, querela contro la ragazza. “Io e tutti noi in questo periodo abbiamo preferito non commentare le recenti dichiarazioni”, ha esordito la ragazza. “Molto sinceramente dico che sono stata male come starebbe male, credo, qualsiasi ragazza di 22 anni che si trovi in una situazione del genere. I ragazzi lo sanno, mi hanno sostenuto tanto anche nelle cose che di solito facciamo con estrema naturalezza, come le storie o dei contenuti sui social”.

LEGGI ANCHE: ‘Goldie’s Oldies’, Imogen Faires: «Gli Oldies mi hanno insegnato a ridere di tutto»

“Mi sono trovata in difficoltà e spero che non accada mai più perché quello che è successo è grave”, continua Aurora. “Io la mia verità l’ho già raccontata a caldo e dopo la querela sarà il tribunale a esprimersi. Penso che non ci sia contesto migliore di questo per ripartire, per parlare di calcio con la passione che ci lega, l’amicizia e l’integrazione. Tutti valori che non dobbiamo mai dare per scontato e che apprezzeremo ancora di più sicuramente”, conclude nel suo primo intervento.

Quindi, è arrivata la domanda se tale evento abbia favorito i The Jackal nel progetto con RaiPlay. “Noi come The Jackal siamo sempre stati abituati ad andare avanti, voltare pagina in tutto, anche nei progetti e coi nostri video”, ha risposto Aurora. “Quando facciamo video che ha molto successo a noi piace sempre concertarci su altro. Io credo sinceramente  che, così come il programma nasca da lontano, anche la coesione che c’è fra noi nel commentare eventi importanti arrivi da lontano. È qualcosa che in qualche modo sia più insita in noi che dovuta ai recenti accadimenti. L’ironia è fondamentale ed è la nostra vita, ma in alcune situazioni l’ironia non basta. Solo questo.”

Foto da Ufficio Stampa Rai