Novità dal mercato musicale: il vinile supera il CD nelle vendite

FIMI comunica i dati aggiornati sulle vendite degli album nel primo trimestre del 2021 e la sorpresa è il sorpasso del vinile sul formato CD.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Per la serie a volte ritornano. Inimmaginabile solo qualche manciata di anni fa, quando sembrava essere stato soppiantato in maniera definitiva dal formato CD prima e dal digitale poi, il vinile riesce nel sorpasso. Stando, infatti, agli ultimi dati Deloitte per FIMI i cari vecchi vinili sono riusciti a superare nelle vendite il CD.

È la prima volta che succede dal 1991 a oggi e il periodo di riferimento preso in considerazione è il primo trimestre 2021. “Un sorpasso storico nell’era dello streaming”, commenta Enzo Mazza, CEO della Federazione Industria Musicale Italiana che ha diffuso i numeri di questo trend.

Da gennaio a marzo, infatti, la crescita del vinile è stata pari al 121% rispetto al medesimo arco di tempo del 2020. Per un totale di ricavi dalle vendite che è risultato maggiore rispetto a quello dei Compact Disc, che ha registrato invece un calo del 6%.

LEGGI ANCHE: FIMI Awards: come ottenere il Disco d’Oro e il Disco di Platino

Lo streaming continua, d’altro canto, a trainare il settore con circa l’80% del fatturato sul territorio nazionale mentre il vinile si ritaglia una fetta sempre più ampia che oggi ammonta all’11% delle vendite musicali italiane.

FIMI comunica ancora che complessivamente, il trimestre gennaio-febbraio-marzo 2021 ha visto crescere il mercato del 18,8%. Incisivo resta il ruolo dello streaming, per il quale i ricavi dagli abbonamenti ai vari servizi segnano un importante +37%.

Foto Shutterstock