TreeTicket: niente biglietto, il concerto si paga in alberi. Ecco l’iniziativa green

Mario Brunello e Stefano Mancuso protagonisti di ‘TreeTicket’, un concerto in cui l’ingresso si paga non con il tradizionale biglietto ma in alberi.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Comprare i biglietti per un concerto? Nah, è roba vecchia. E non perché la pandemia abbia imposto limitazioni e chiusure che stanno segnando l’intero comparto dello spettacolo dal vivo. A proporre un’iniziativa inedita nel mondo dei live è il violoncellista Mario Brunello che, insieme a Stefano Mancuso, presenta il ‘TreeTicket’. L’idea è quella di uno spettacolo nella natura che non si paga con il tradizionale biglietto ma… in alberi.

Proprio così, la carta stampata lascia il posto alla sua stessa fonte, l’albero, con l’obiettivo di rigenerare l’ambiente. Lo speciale concerto è in programma a Malga Costa in Val di Sella (Trentino) il prossimo 29 maggio, con un doppio appuntamento per quaranta persone (ore 14 e ore 17). Si tratta del primo esperimento ufficiale di ‘TreeTicket’ ed è organizzato da Etifor, spin-off dell’Università di Padova in collaborazione con Arte Sella.

“Con questo evento abbiamo inteso estendere il nostro approccio climate positive – – spiega Mauro Franzoni, presidente di Levico. L’impegno è quello di “ridare all’ambiente più di quanto impatti l’attività – continua Franzoni – con lo scopo di diffondere una cultura climate positive, perseguibile da qualsiasi azienda, ente pubblico o associazione. In questo caso, abbiamo voluto sostenere anche l’ambito artistico”.

Mario Brunello e Stefano Mancuso Tree Ticket
Foto di Simone Ridi da Ufficio Stampa Etifor

Come funziona il ‘TreeTicket’

Ma come funziona il ‘pagamento con gli alberi’? Ogni spettatore, attraverso l’acquisto di un ingresso al concerto, adotta un albero e dalla piattaforma di riforestazione Wow Nature scarica l’attestato di adozione. Sarà quindi questo documento che andrà presentato all’evento per potervi accedere e per poter assistere successivamente anche alla messa a dimora delle piante.

“In questa occasione è necessario aspettare qualche mese prima di piantare”, aggiunge Lucio Brotto, co-fondatore di Etifor e del portale. “Ma il format ‘TreeTicket’ può prevedere impianti appena prima o dopo l’evento. Evento che può essere anche uno spettacolo teatrale, una fiera o più in generale un’iniziativa che prevede un biglietto d’ingresso. È possibile creare su wownature un progetto di riforestazione ad hoc nel territorio che ospita l’evento oppure decidere di riforestare dall’altra parte del pianeta”.

LEGGI ANCHE: La ‘Nostralgia’ dei Coma_Cose: «Le nostre due vite riunite in una vita sola»

Gli alberi adottati saranno piantati nell’area circostante Malga Costa, zona che nel 2018 è stata colpita dalla tempesta Vaia. Prima del Trentino, è prevista una sorta di data zero, un test nella regione Sicilia all’interno della food forest “Saja” a Paternò, il 18 aprile alle ore 18 con il concerto Phonosynthesis che vede sul palco Roy Paci e Angelo Sicurella.

L’evento è trasmesso in live streaming dalla pagina Facebook di Roy Paci per una durata che varia a seconda degli alberi adottati. Maggiore è il numero, maggiore sarà il nuovo bosco che punta a un obiettivo di 1200 nuove piante. L’evento climate positive è reso possibile dal MARC (Measure Avoid Risk Communicate), un metodo coniato dal team di ricercatori di Etifor che misura scientificamente gli impatti e quantifica gli alberi necessari per pareggiare le emissioni.

Credit Giacomo Bianchi – Copyright Arte sella / Foto da Ufficio Stampa Etifor