C’è un bot che insulta i vostri ascolti su Spotify

Spopola il bot creato da The Pudding che insulta apertamente i vostri ascolti musicali su Spotify (provare per credere).
-
C’è un bot che insulta i vostri ascolti su Spotify

Appena qualche settimana fa, spopolavano sul web e sui social i risultati di Spotify Wrapped. Un sistema – ideato dalla nota piattaforma streaming – attraverso cui è possibile visualizzare le statistiche musicali e personali del 2020: il brano che abbiamo ascoltato più volte negli ultimi 12 mesi, gli artisti che apprezziamo di più e così via.

Negli ultimi giorni, tuttavia, a spopolare è un bot il cui scopo è quello di insultarti sulle tue preferenze musicali. Realizzato da The Pudding, il bot si chiama infatti Quanto è brutto il tuo Spotify? e porta l’interessante sottotitolo La nostra sofisticata A.I. giudica il tuo orribile gusto musicale.

Utilizzarlo è semplice. Basta andare su questo sito ed effettuare l’accesso al proprio account di Spotify. A questo punto, il bot elaborerà i dati e vi porrà persino qualche domanda per assicurarsi che stiate bene e che i vostri gusti musicali su Spotify siano effettivamente lo specchio della vostra salute mentale (Hai realmente ascoltato questa canzone? Ma sei ironico?). In alcuni casi, il bot vi proporrà qualche domanda trabocchetto, facendovi – ad esempio – ascoltare un brano e chiedendovi se lo conoscete. Se la risposta sarà No, il sistema vi risponderà cinicamente che lo aveva immaginato.

In un certo senso, il bot rappresenta l’amico che ognuno di noi ha e che non si risparmia dal commentare in modo critico e irriverente le vostre infinite e bizzarre playlist. E probabilmente anche l’amico che a un certo punto si è stancato di vedere mostrato con orgoglio sui social il proprio Spotify Wrapped: se i vostri conoscenti sono stati fin troppo gentili nell’evitare commenti, l’A.I. di The Pudding colma le loro mancanze e vi dice – apertamente – di allargare i vostri orizzonti musicali. Il che non fa mai male.