#RIPEminem, l’hashtag vola in tendenza ma il rapper sta bene

In poche ora ha fatto il giro del mondo dopo un tweet in cui si annunciava il suo assassinio: niente paura, Eminem è vivo e vegeto.
- - Ultimo aggiornamento
loading

“Ho ucciso Eminem”: così scrive un utente su Twitter scatenando la reazione della rete e facendo volare in tendenza l’hashtag #RIPEminem. Ma non c’è nulla di vero e il rapper di Detroit gode di buona salute. Un brutto scherzo, dunque, che per ora è costato al “genio” dei social l’oscuramento del profilo e che ha gettato nel panico i fan dell’artista.

Tutto è partito nella tarda serata di martedì 18 agosto, quando dal profilo di tale pen #penlatteo (attualmente sospeso dalla piattaforma) è stato pubblicato l’annuncio I have killed Eminem. Il tam tam è immediatamente partito rimbalzando su internet e facendo temere la morte dei Marshall Mathers.

Da lì, quindi, l’hashtag virale #RipEminem che migliaia di persone hanno condiviso sulle proprie pagine. Ma Eminem è vivo e vegeto, anzi forse in questo momento si sta facendo una risata con qualche scongiuro di fronte a una bufala che definire becera è poca cosa.

LEGGI ANCHE: MTV VMAs 2020, Lady Gaga per la prima volta live con ‘Chromatica’

Smentita, dunque, la news su una sua eventuale morte per mano di un assassino, le forze dell’ordine hanno provveduto a bloccare il profilo su cui è comparsa la frase incriminata che intanto si è fatta strada sul web entrando nei Trending Topics.

La star è reduce dalla pubblicazione del singolo The Adventures of Moon Man & Slim Shady insieme a Kid Cudi, prima collaborazione fra le due icone rap. Non solo, vive un anno d’oro che lo ha portato sul palco della cerimonia degli Oscar con la performance di Lose Yourself, dal film ‘8 Mile’. Un autentico riscatto dopo la mancata partecipazione del 2003, quando Slim Shady non si presentò all’evento convinto di non poter vincere.

Foto Kikapress