Marta Daddato, da TikTok a Universal: «Non mi fermo qua»

La tiktoker da 1,4 milioni di fan ha firmato un contratto discografico con Universal Music e si prepara a seguire le orme dell’ex amica ora rivale Anna.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Per chi non frequenta TikTok, la piattaforma social musicale più in voga tra i teenager (e non solo), il nome di Marta Daddato dice poco o forse nulla. Ma i numeri parlano chiaro: la tiktoker vanta oltre 1,4 milioni di follower e supera i 250mila su Instagram, cifre che non possono certo sfuggire alle major in cerca di nuovi talenti.

E per l’appunto ecco la notizia: la giovane rapper ha appena firmato un contratto con Universal Music Italia, annunciato a grandi lettere con un post social (poteva essere altrimenti?). Così, Marta sembra proprio intenzionata a ripercorrere le orme della ex amica Anna, fenomeno delle ultime settimane con la sua hit Bando.

Tra le due ormai non corre buon sangue e la rivalità esce allo scoperto in un serratissimo dissing freestyle con una bella dose di autotune. Ma conosciamo meglio Marta Daddato.

View this post on Instagram

Sin da piccolina mi dicevano sempre di inseguire i miei sogni e, nonostante io mi sia buttata giù molte volte, alla fine ci ho sempre creduto. A quanto pare è servito davvero. Devo tutto in primis al supporto di mia madre, di mia sorella e dei miei amici più stretti, che si possono contare sul palmo di una mano. Neanche serve fare nomi, loro lo sanno. Poi al mio produttore @marcocanigiula e tutto il team di @cantierisonori (@valerialeo87, il mio producer @skywalkerplt, @zaccheim, @sindrome_1993) per aver creduto in me. Abbiamo raggiunto insieme questo traguardo e insieme lo porteremo avanti, mettendo sempre prima del rapporto lavorativo, quello di un'amicizia basata sulla fiducia e sulla stima reciproca. Grazie anche ai miei amici @popsho_, @whois2me e @illdestino che hanno fatto parte delle mie nottate in studio a scrivere. Grazie al mio regista @mattev_filmmaker e tutto il suo staff. Volevo anche ringraziare me stessa per non aver mai sentito quei coglioni che cercano di buttarmi giù da anni, nonostante io abbia un carattere molto debole, ma forse è proprio grazie a questa mia debolezza che ho voluto sempre fare cose diverse dagli altri e sbattermene di tutto. Quello che volevo alla fine l'ho raggiunto e non mi fermo qua. Finalmente posso dirvi che entro ufficialmente a far parte della grande famiglia di @umitalia @polydoritalia. You keep talking bullshit… a me non è mai piaciuto parlare e basta

A post shared by Marta Daddato (@daddatoo) on

Finalmente posso dirvi che entro ufficialmente a far parte della grande famiglia di Universal Music Italia / Polydor Italia

Chi è Marta Daddato, da Musical.ly al dissing con Anna

La Daddato ha esordito inizialmente su Musical.ly quando era quattordicenne per poi diventare una vera e propria stella su TikTok dove si fa conoscere a suon di rap. Tra un video, una foto fashion e una rima, Marta arriva a pubblicare il singolo Danni seguito da un secondo brano, Queen per Cantieri Sonori.

Un tempo amiche, Daddato e Pepe sono presto arrivate ai ferri corti, protagoniste di un dissing in pieno stile rapstar nel quale le due giovani cantanti si scambiano insulti e accuse come in una moderna faida. Storia non proprio nuova nell’ambiente, ecco.

View this post on Instagram

gioco a golf con ste miss 😴

A post shared by Marta Daddato (@daddatoo) on

LEGGI ANCHE: Anna e il record storico di ‘Bando’

Così, mentre Anna spopola anche all’estero con Bando e Bando Remix, Marta ottiene il suo primo contratto discografico. “Sin da piccolina mi dicevano sempre di inseguire i miei sogni e, nonostante io mi sia buttata giù molte volte, alla fine ci ho sempre creduto. A quanto pare è servito davvero”. Queste le prime parole a commento dello scatto che immortala la firma.

Devo tutto in primis al supporto di mia madre, di mia sorella e dei miei amici più stretti, che si possono contare sul palmo di una mano. Neanche serve fare nomi, loro lo sanno.

E dopo i ringraziamenti al team, Marta si concede qualche auto-complimento: “Volevo anche ringraziare me stessa per non aver mai sentito quei co***ni che cercano di buttarmi giù da anni, nonostante io abbia un carattere molto debole, ma forse è proprio grazie a questa mia debolezza che ho voluto sempre fare cose diverse dagli altri e sbattermene di tutto. Quello che volevo alla fine l’ho raggiunto e non mi fermo qua.”

Foto da Ufficio Stampa Universal Music Italia