L’Assedio, Piero Pelù sulla violenza sulle donne e Drive In

Ospite de L'Assedio di Daria Bignardi, Piero Pelù parla della violenza sulle donne, criticando programmi come Drive In per la mancanza di rispetto.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Ospite de L’Assedio di Daria Bignardi – in onda tutti i mercoledì sul Canale Nove di Discovery – dopo aver ripercorso i momenti più importanti della sua vita e della sua carriera, Piero Pelù si è soffermato a parlare del tema della violenza sulle donne.

La battaglia conto la violenza sulle donne da parte di Pelù è sempre stata cosa nota e il cantante sta provando in tutti i modi a dare voce a una problematica che sente molto vicina e che, in fondo, riguarda tutti noi.

LEGGI ANCHE: Piero Pelù sulla violenza contro le donne: «Serve intervento immediato»

«In quanto uomo, tutto quello che leggo sui giornali mi tocca. – dichiara Piero Pelù a L’Assedio – Violenza, stalkeraggio e omicidi di donne in Italia, nel mio Paese. Non lo posso più sopportare».

LEGGI ANCHE: Piero Pelù colpisce e incassa con ‘Pugili fragili’: «La mia quota di incoscienza»

Daria Bignardi, a questo punto, ha chiesto all’artista se esiste, secondo lui, una spiegazione su questo terribile fenomeno. Il rocker ha risposto: «Non è facile spiegarlo, sicuramente i tempi di disagio che si vivono non aiutano, sicuramente non aiutano tanti linguaggi che sono stati sdoganati in questi anni, anche da determinati mezzi di comunicazione di massa».

«L’oggettificazione della donna… te lo ricordi Drive in?  – conclude poi Pelù – Magari nell’immediato ha aiutato il testosterone, ma non ha aiutato a portare rispetto alla donna».