Greenpeace lancia il corto ‘Tartarughe in Viaggio’ con la voce di Giorgia

Giorgia doppia Mamma Tartaruga per Greenpeace nel corto 'Tartarughe in viaggio' insieme ad Adriano Giannini. Ecco il corto.
-
loading

Si intitola Tartarughe in viaggio il corto di animazione – disponibile dal 16 gennaio – realizzato dallo studio Aardman e con protagonista una famiglia di tartarughe.

I doppiatori d’eccezione della versione italiana del corto di Greenpeace sono Adriano Giannini e Giorgia, che sostituiscono le voci internazionali di Olivia Colman e Helen Mirren. Il video racconta la storia di una famiglia di tartarughe che tenta di tornare a casa, in un oceano che è sempre più minacciato da cambiamenti climatici, inquinamento da plastica, trivellazioni petrolifere e pesca eccessiva.

LEGGI ANCHE: Greenpeace: si punta sulla musica nel calendario 2020

«Sono felice di dar voce a una tartaruga grazie a Greenpeace. – dichiara Giorgia, che dà la voce a Mamma Tartaruga – La casa è quanto di più prezioso abbiamo, uno spazio sicuro per noi e la nostra famiglia. Eppure la stiamo togliendo a tartarughe, balene, pinguini e tanti altri animali. Se non agiamo ora, rischiamo di causare danni irreversibili ai nostri oceani e di perdere alcune specie per sempre. Spero che questo corto faccia prendere coscienza a sempre più persone dei danni che stiamo causando al mare».

Negli ultimi 500 anni le popolazioni di tartarughe marine si sono fortemente ridotte, principalmente a causa della caccia. Oggi le principali minacce alla loro sopravvivenza sono la pesca industriale, l’urbanizzazione costiera, l’inquinamento e i cambiamenti climatici.  Le tartarughe marine migrano per migliaia di chilometri attraverso i mari per spostarsi tra le spiagge dove nidificano, le aree dove si accoppiano e quelle più ricche di cibo per alimentarsi.

Foto: Kikapress – Video: Uff. Stampa Greenpeace