A Natale le luminarie di Bologna saranno dedicate a Cesare Cremonini

Dopo l’anno che verrà di Lucio Dalla, le luminarie di via D’Azeglio a Bologna brilleranno con le parole di Cesare Cremonini: la canzone scelta è Nessuno vuole essere Robin.

Chi, in occasione dello scorso Natale, ha avuto modo di visitare Bologna non può non essersi accorto delle speciali illuminazioni che hanno popolato la centrale via D’Azeglio. Il Comune, infatti, aveva scelto le parole de L’anno che verrà di Lucio Dalla per accompagnare il percorso nel centro storico, come omaggio inedito al celebre cittadino.

A fronte del successo dell’iniziativa, la città fa il bis e per le festività di fine 2019 la scelta è caduta su un altro famoso cantautore. Si tratta di Cesare Cremonini, la cui Nessuno vuole essere Robin comparirà a grandi lettere lungo la via pronta per essere fotografata e, perché no, intonata. Scritto come racconto della società contemporanea, il brano dipinge le relazioni umane con delicatezza e ironia.

Comune di Bologna, Consorzio dei commercianti di via D’Azeglio, Fondazione Sant’Orsola e Live Nation festeggiano così il cantautore nei suoi vent’anni di carriera coniugando spirito festoso e intento solidale. Le luminarie infatti rientrano in un progetto benefico a sostegno che la Fondazione Sant’Orsola sta definendo per aiutare la ricerca oncologica e garantire defibrillatori nelle scuole superiori bolognesi.

LEGGI ANCHE: George Michael: esce il primo inedito postumo dalla colonna sonora del film “Last Christmas”

“Lo scopo principale è sempre stata la beneficenza – fa sapere Simone Dionisi, presidente del Consorzio – Quest’anno volevamo dare una continuità con il progetto iniziato creando un ponte virtuale tra due dei più iconici Artisti che Bologna possieda e così abbiamo chiesto a Cesare di aiutarci e che entusiasta si è buttato con il cuore in questa idea. Un artista magnifico che lo stesso Lucio definì come suo erede.”

Il commento social di Cesare Cremonini

Dopo la notizia, non è tardato il commento emozionato di Cesare Cremonini, affidato ai suoi profili social: “Via D’Azeglio è la Bologna che amo – scrive l’artista nel post – Ora che si potranno leggere le rime di una mia canzone tra le luminarie della città dei poeti e dei cantanti, il cuore mi sobbalza di gioia e provo un senso di gratitudine ancora più forte verso la mia amata città.”

E aggiunge: “Lucio diceva sempre di dargli retta, che l’impresa eccezionale è essere normale. In un mondo in cui molti si travestono da supereroi, Bologna resta orgogliosamente una città a misura di Robin, un approdo sicuro per tutti gli essere umani.”

In attesa di veder accendersi le parole di Cremonini, venerdì 15 novembre arriva in radio e digitale il nuovo singolo inedito Al telefono, brano che anticipa ufficialmente l’uscita della raccolta Cremonini 2C2C The Best Of in uscita il 29 novembre. Natale con Cesare, insomma.

Facebook Comments
Paola Maria Farina

Paola Maria Farina

Musica, libri, varie ed eventuali. In tasca una laurea in Lettere/Filologia Moderna.

I più visti della settimana

Loading...