Cinquant’anni di Alan Ford: la mostra al Museo del Fumetto di Milano

Dal 25 maggio al 29 settembre 2019 Wow Spazio Fumetto a Milano ospita la mostra Alan Ford – 50 anni insieme. L’inaugurazione con Luciano Secchi.

Viene inaugurata sabato 25 maggio presso Wow Spazio Fumetto – Museo del Fumetto di Milano la mostra dedicata ai cinquant’anni di Alan Ford. Aperta fino al prossimo 29 settembre, l’esposizione celebra il longevo personaggio nato dalla penna di Luciano Secchi e Roberto Raviola. Era, infatti, il mese di maggio del 1969 quando per la prima volta arrivò sugli scaffali il primo numero del fumetto firmato da Max Bunker e Magnus (nomi d’arte dei due disegnatori).

Svariati gli ingredienti che hanno trasformato Alan Ford in un comic vincente: ironia e satira in primis ma anche una buona dose di surrealismo. Fu con queste carte che il fumetto si impose all’attenzione della collettività e degli appassionati delle strisce a disegni e, da allora, è rimasto fra i titoli più apprezzati dagli italiani.

Wow Spazio Fumetto ne ripercorre la storia editoriale attraverso la mostra Alan Ford – 50 anni insieme, con attenzione particolare ai protagonisti. Il gruppo TNT e i suoi avversari sono, infatti, al centro dell’esposizione di tavole originali e disegni che per la prima volta vengono mostrati al pubblico in un’unica selezione a scopo celebrativo.

LEGGI ANCHE: Festival del Fumetto Disney: dieci incontri per celebrare Paperino

Il primo appuntamento è sabato 25 maggio alle 16, con l’inaugurazione ufficiale alla presenza di Secchi e dell’attuale disegnatore del fumetto Dario Perucca. Presenti anche l’autore Moreno Burattini (Max Bunker. Una vita da numero uno, Cut-Up, 2019), il direttore del Museo del Fumetto milanese Luigi Bona e il direttore artistico di Cartoomics Filippo Mazzarella.

Alan Ford – 50 anni insieme è realizzata in collaborazione con Cartoomics e 1000voltemeglio Publishing. Orario: da martedì a venerdì, ore 15.00-19.00; sabato e domenica, ore 15.00-20.00. Lunedì chiuso // Ingresso 5 euro intero, 3 euro ridotto.

Paola Maria Farina

Musica, libri, varie ed eventuali. In tasca una laurea in Lettere/Filologia Moderna.