“Il futuro è privato”, arriva una nuova era per Facebook

Rivoluzione o solo una nuova trovata marketing? E' presto per dirlo. Di sicuro inizia una nuova era per Facebook al grido di 'Il futuro è privato'
-
loading

Cambiano le regole della privacy di Facebook. Ad annunciarlo è il suo creatore Mark Zuckerberg dal palco del F8, la conferenza annuale per gli sviluppatori del social network.

Leggi anche:– Il 2018 ha segnato la fine dell’era del Far West normativo per Facebook e Twitter

“Il futuro è privato”, questa la scritta che campeggiava sullo schermo alle sue spalle. Insomma, se nel 2010 aveva annunciato che l’era della privacy era finita, ora fa marcia indietro avvertendo che ci saranno cambiamenti piuttosto radicali.

La nuova era per Facebook lo collocherà a metà tra ciò che era e Instagram.

Ma vediamo alcuni dei cambiamenti:
– la sezione notizie sarà meno in vista con un ruolo meno centrale
– saranno preferiti i contenuti condivisi nei gruppi e negli eventi
– gli utenti saranno coinvolti in tanti piccoli social network, composti dalle persone con cui condividono interessi
– le conversazioni su Messenger saranno criptate end-to-end come su Whatsapp.

Nuova era per Facebook e nuova anche l’interfaccia del social network: una nuova versione mobile e per browser con elementi grafici diversi e un design più pulito.

Il tema della privacy per Facebook è sempre stata una questione spinosa. Da una parte veniva promessa una tutela degli utenti, dall’altra ne trascurava la riservatezza dei dati usandoli in modo poco trasparenti. Vedremo se questa nuova era per Facebook annunciata da Zuckerberg sarà un vero e proprio nuovo approccio per tutelare gli utenti…

foto crediti@kikapress