Ligabue, tutto quello che c’è da sapere per accedere al concerto di Campovolo

Dall’apertura dei cancelli al parcheggio fino ai servizi della nuova RCF Arena di Reggio Emilia, tutte le info utili in vista del 4 giugno 2022.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Dopo due anni di attesa, sabato 4 giugno, con Ligabue si accendono le luci sulla nuova RCF Arena di Reggio Emilia. Il concerto evento 30 anni in un (nuovo) giorno inaugura, infatti, la venue rinnovata, con un sold out da oltre 103mila biglietti venduti. La nuova Campovolo si prepara, dunque, ad accogliere i fan del rocker con spazi, tecnologie e servizi pensati per far vivere al meglio l’esperienza live. Ecco, allora, tutte le informazioni utili.

La RCF Arena è suddivisa in settori distinti per colore, segnalati sul biglietto di accesso al concerto e così distribuiti:

  • zona Red fronte palco;
  • a seguire, le zone Orange (a sinistra guardando il palco) e Yellow (a destra);
  • quindi, alle spalle di queste, la zona Blue (a sinistra) e Green (a destra).

I percorsi di accesso a ciascuna zona sono segnalati dall’ingresso nell’Arena Eventi e lungo il Boulevard. Ogni posto garantisce acustica e visibilità ottimali, grazie all’impianto audio di avanguardia e alla pendenza del 5%.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Luciano Ligabue (@ligabue_official)

Orari, apertura cancelli e viabilità

Il concerto di Ligabue inizia alle 21 con apertura dei cancelli, in via Aeronautica 17 a partire dalle ore 11 (ore 10 solo per gli iscritti al Fan club Bar Mario). Ogni spettatore deve occupare solo il settore assegnato e l’accesso richiede un documento di identità valido. Il consiglio è quello di  arrivare alla RCF Arena per tempo, preferibilmente entro le 16, in modo da agevolare le procedure di ingresso e i relativi controlli.

La mappa semplificata dei percorsi in ingresso e in uscita da RCF Arena, anche per la sicurezza dei pedoni è disponibile a questo link. La raccomandazione è di seguire sempre le indicazioni che rete autostradale, forze dell’ordine, personale e segnaletica forniranno sia nella fase di accesso che in quella di deflusso dall’evento.  

LEGGI ANCHE : – Ligabue torna all’Arena di Verona per tre concerti evento, gli appuntamenti 2022

Come arrivare a Campovolo in auto, treno o bus

Per chi arriva in Arena con l’auto è disponibile un sistema di parcheggi nelle aree limitrofe, per cui è possibile prenotare il posto a questo indirizzo. In base alla provenienza l’organizzazione consiglia:

  • da Modena – Bologna il Parcheggio Aeroporto (entrata da Via Antonio Marro), riferimento anche per chi arriva in moto, bici e monopattino
  • da Milano il P1 e il P6 – Area di servizio Il Chionso Ovest in zona Reggio Emilia Nord
  • dall’Autostrada del Brennero e dalla direttrice proveniente da Correggio i P2, P3, P4 e P5 con accesso da via Mozart.
 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Luciano Ligabue (@ligabue_official)

Per chi, invece, opta per il treno, la Stazione Mediopadana AV dista circa 6 km da RCF Arena, mentre la Stazione FFSS di Piazzale Marconi dista circa 4 km. Trenitalia è partner ufficiale dell’evento, e Frecciarossa è il treno ufficiale del concerto. Sono stati attivati treni straordinari per il rientro dopo il concerto in tutta comodità (qui le informazioni sugli orari e l’acquisto dei biglietti)

È possibile anche scegliere il viaggio su bus turistici, andata e ritorno, con fermate a Modena e a Parma, e anche l’opportunità di abbinare trasporto e pernottamento. Tutte le informazioni qui.

LEGGI ANCHE : – ‘Una. Nessuna. Centomila. Il concerto’, inizia il countdown per l’evento di Campovolo

I servizi della RCF Arena

La nuova arena di Campovolo mette a disposizione servizi di accoglienza per rendere godibile ogni evento. Lungo l’area di accoglienza Iren Green Park, gli ospiti troveranno bar e punti di ristoro oltre a una parafarmacia e al merchandising ufficiale dell’evento. Saranno poi disponibili 412 toilette, di cui 6 dedicate agli ospiti con disabilità, distribuite in tutta l’area. 

Foto Kikapress