Sziget Festival 2022: da Justin Bieber a Dua Lipa e Calvin Harris, i protagonisti

L’isola di Obuda a Budapest si prepara all’edizione 2022 dello Sziget Festival che accende la capitale ungherese dal 10 al 15 agosto.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Budapest si prepara ad accogliere il popolo dello Sziget Festival, tra le maggiori manifestazioni europee in calendario dal 10 al 15 agosto. Previste, infatti, all’Isola di Obuda, il grande parco naturale della capitale ungherese, oltre 500mila presenze nei sei giorni di festival. Come sempre, per chi lo volesse, sarà possibile campeggiare (dall’8 agosto) con il solo costo del ticket d’ingresso.

La kermesse 2022 ha annunciato una line-up internazionale, con musica e artisti che spaziano tra generi e linguaggi differenti. Performance circensi e di danza, arte di strada e sport, workshop e meditazione, intrattenimento e incontri con grandi speech. Tra i protagonisti più attesi ci sono sei grandi star internazionali, headliner di ciascuna delle serate del festival. Sul palco, infatti, si esibiscono Arctic Monkeys, Calvin Harris, Dua Lipa, Justin Bieber, Kings Of Leon e Tame Impala.

sziget 2022
Logo da Ufficio Stampa

A loro si aggiungono centinaia di artisti internazionali tra grandi nomi, chicche varie, producers e giovani promesse. I numeri parlano chiaro, con sessanta palchi per circa un migliaio di spettacoli per una lineup h24 dal mattino del 10 agosto. Nutrita anche la rappresentanza italiana che vede in programma i live di Psicologi, Margherita Vicario, Boston 168, Modena City Ramblers, Bais, Erica Mou, Stain, NOOA, The Big Ska Swindle.

LEGGI ANCHE : – 8blevrai: «La musica mi aiuta a dire ciò che penso»

E ancora: Mr. Bogo Dj, Fab Mayday Dj, Gianpiero, Chroma SS, Duo Masawa, Duo Kaos, Lalala Napoli, Zioner, Alessandro Sciarroni, SLV, Glowal e Enula. La lineup completa è sul sito ufficiale.

Info biglietti e organizzazione

Gli organizzatori del Sziget propongono un format che include anche infrastrutture e servizi di primissimo livello. Punti bar e ristoro garantiscono velocità del servizio a vantaggio della fruibilità degli altri contenuti sparsi sull’isola. In più, la massiccia presenza di bagni non chimici e docce, permette di vivere il festival in maniera comoda senza l’obbligo di dover alloggiare in città.

Da sottolineare anche l’integrazione con i servizi della città di Budapest che permette di spostarsi dall’isola in maniera conveniente e veloce con mezzi pubblici e taxi a tutte le ore. Le varie tipologie di biglietto sono in vendita online.

Logo da Ufficio Stampa