No Borders Music Festival 2022, i protagonisti e gli eventi della rassegna

Brunori Sas, Daniele Silvestri, Mannarino e James Blunt sono solo alcuni dei protagonisti del ‘No Borders Music Festival 2022’.
-
loading

È lo scenario naturalistico dei monti del Tarvisiano – ai confini tra Italia, Austria e Slovenia – a ospitare la rassegna estiva del No Borders Music Festival 2022. Giunta alla sua edizione numero ventisette, la manifestazione porta la musica in contesti naturali come strumento di incontro culturale che va oltre le delimitazioni. Laghi di Fusine, Rifugio Gilberti e Altopiano del Montasio sono le location che faranno da suggestiva cornice a un ricco calendario di eventi live, al via il 23 luglio.

E, vista la bellezza preziosa dei luoghi, la filosofia del No Borders Music Festival non poteva che essere ispirata proprio all’ambiente. The natural sound è, infatti, lo spirito che anima la rassegna per un’unione armonica tra natura e suoni. Ideato dal Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, Sella Nevea e Passo Pramollo, il festival si impegna a valorizzare la musica come forma comunicazione universale capace di superare confini linguistici, etnici, sociali e geografici.

No Borders Music Festival
Foto da Ufficio Stampa GOIGEST

E in questo modo, diventa anche veicolo per promuovere comportamenti di sensibilizzazione verso la sostenibilità ambientale. Non a caso l’accesso alle aree dei concerti avviene solamente a piedi o in bicicletta. “Non capita tutti i giorni – afferma Sergio Emidio Bini, Assessore alle Attività Produttive e al Turismo del Friuli Venezia Giulia – di poter ascoltare la grande musica nei luoghi più incantati della nostra montagna e il No Borders si è dimostrato nel tempo un prezioso elemento di attrazione turistica, che porta turisti nazionali e stranieri, amanti della musica e della natura, che magari arrivano qui per la prima volta per scoprire poi quelle che saranno le mete dei loro prossimi viaggi”.

LEGGI ANCHE : – MACO Festival, tutti gli eventi della rassegna 2022

Aggiunge, quindi, Giuseppe Morandini, presidente dell’Ente Fondazione Friuli riconferma la sua stima per il festival: “Capire un luogo, le sue potenzialità e la sua bellezza, vuol dire anche saperlo comunicare con un linguaggio accessibile a tutti. La musica rende possibile questa comunicazione, aperta a tutti, ma soprattutto accessibile a tutti”.

I concerti in calendario, tutte le info

Il calendario dei concerti 2022 promette di regalare eventi live più unici che rari, spaziando dal cantautorato italiano al pop internazionale fino al jazz. Ecco i protagonisti annunciati (biglietti In vendita online su Ticketone.it, info sul sito ufficiale):

No Borders Music Festival

Laghi Di Fusine – Tarvisio (UD)

  • 23 luglio Tommaso Paradiso – ore 14:00
  • 24 luglio Jan Garbarek, Trilok Gurtu, Paolo Fresu e Carlo Cantini – ore 14:00
  • 29 luglio Trilok Gurtu & Arke’ String Quartet – Concerto del mattino – ore 08:30
  • 30 luglio Alessandro Mannarino – ore 14:00
  • 31 luglio Brunori Sas – ore 14:00
  • 04 agosto James Blunt – ore 14:00

Rifugio Gilberti – Sella Nevea (UD)

  • 06 agosto Benjamin Clementine – ore 14:00
  • 13 agosto Alessandro Mannarino – Concerto alla luna – ore 21:00

Altopiano del Montasio (UD)

  • 07 agosto Casadilego, Daniele Silvestri, Asaf Avidan – Dalle ore 11:00

Tarvisio (UD)

  • 22 e 23 luglio Nicola Conte dj-set – ore 19.00
  • 29 luglio Marzinotto dj-set – ore 19.00

Ma il No Borders Music Festival è anche strumento di valorizzazione della tradizione culinaria locale. Grazie a Ein Prosit Summer Edition, gli ospiti possono sperimentare una cucina fusion che mette in campo prodotti di nicchia della zona reinterpretati attraverso la competenza dei più rinomati chef stellati italiani.

Tra gli chef della terza edizione ospiteremo Riccardo Gaspari (SanBrite), Ana Roš (Hiša Franko), Giancarlo Morelli (Pomiroeu), Luigi Taglienti (IO), Eugenio Boer (Bu:r), Salvatore e Francesco Sodano (Local Venezia), Nino Rossi (Qafiz), Antonio Biafora (Hyle), Matteo Metullio (Harry’s Piccolo), Andrea Aprea (Risorante Andrea Aprea), Benedetto Rullo, Lorenzo Stefanini e Stefano Terigi (Giglio), Giuseppe Rambaldi (Cucia Rambaldi), Ariel Hagen (Saporium) e Fabio Curreli (AlpiNN).  

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da No Borders Music Festival (@nobordersmusicfestival)

Foto da Ufficio Stampa GOIGEST