LAZIOSound, il 21 giugno a Roma Max Gazzè e Alfa in concerto

In occasione della Festa della Musica, LAZIOSound il 21 giugno offre a Roma un evento gratuito. Tutte le info.
-
loading

Il 21 giugno, in occasione della Festa della Musica, LAZIOSound regala a Roma un nuovo appuntamento gratuito. L’evento porterà a Parco Schuster Max Gazzè con l’opening di Alfa. Sul palco anche i neo vincitori dell’ultima edizione: il Duo Ciampa Piccotti per la categoria I LOVE MOZART, Federico Buccini & JEMMA Label per Jazzology, i PITCHES per God is a Producer, Polemica per Urban Icon, Eko Orchestra per Borderless e i biVio per Songwriting Heroes.

LEGGI ANCHE: Alfa, live a sorpresa nel cuore di Roma: ecco l’esibizione al Pincio

Un evento dal vivo per una grande festa aperta a tutti che fa incontrare per la prima volta i grandi nomi della scena musicale romana. Le nuove eccellenze sono state selezionate attraverso un percorso a tappe che ha visto la regione trasformarsi in una music valley italiana. Sei appuntamenti di musica dal vivo al fianco ancora una volta di sei ospiti d’eccezione. Da Anna Tifu a Gemello, Chiara Civello, Inude, Fulminacci e il percussionista Dario Rossi.

LAZIOSound - programma realizzato dalla Regione Lazio, con il supporto di LAZIOcrea, nell’ambito del programma regionale delle Politiche Giovanili GenerAzioniGiovani, con il sostegno del Dipartimento per le Politiche Giovanili - sta riportando così l’intero territorio del Lazio al centro della musica nazionale.

«Con questo appuntamento che risponde alla chiamata della Festa della Musica a Roma – dichiara Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio – si conferma e rinnova LAZIOSound come programma di valorizzazione delle eccellenze musicali del territorio. Offrendo spazi, palcoscenici, produzioni e collaborazioni per gli artisti. Ma anche occasioni di incontro e scoperta delle proposte musicali della regione per i giovani. Un nuovo appuntamento, dopo le sei date live di selezione, che la regione regala a Roma. Con una serata di musica e di eccellenze, un segnale di ripartenza per la musica e per tutti noi».