‘I Re di Sangue’, il romanzo d’esordio di Matteo Glendening

Si intitola 'I Re di Sangue' il romanzo d'esordio di Matteo Glendening, romanzo epic fantasy con le illustrazioni di Giorgia Mameli.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Esce il 19 gennaio 2022 I Re di Sangue, romanzo epic fantasy che segna l’esordio di Matteo Glendening, accompagnato dalle illustrazioni di Giorgia Mameli. Classe 1998 e appassionato e studioso di sociologia del potere, Matteo Glendening debutta con una riflessione in chiave epic fantasy sul concetto universale di potere e popolo, società e politica ambientata in un tempo sospeso.

Un romanzo di genere che si fa specchio e interprete della visione politica e sociologica della Generazione Z, che affida alla metafora letteraria la sua riflessione sul contemporaneo. Il romanzo segue le vicende di due fratelli – Lyonard e Steffard – che, dieci anni prima, erano scesi in guerra da alleati per deporre il re, loro padre, uomo corrotto e malvagio. Ma la guerra della prole non ha prodotto i risultati sperati perché Lyonard si è rivoltato poi contro Steffard, legittimo erede al trono. Una tregua che dura da allora ha portato alla divisione del regno in Hangerval, governata da Steffard, e in Baggherdhal, su cui regna Lyonard. Ma questa situazione di stallo non può durare in eterno. Entrambi sanno che prima o poi dovranno affrontarsi e solo uno dei due sopravvivrà allo scontro. Quello che invece non sanno è che un’oscura potenza sta agendo alle loro spalle per forzare loro la mano e condurli verso il loro destino.

I Re di Sangue: la sociologia del potere

«Uno dei concetti fondamentali da cui ho tratto ispirazione è quello relativo alla sociologia del potere. – spiega Matteo Glendening – Ho tentato di tenere sempre a mente il collegamento evidente tra quello che significa oggi potere e il suo significato nel corso degli anni e delle epoche. Il potere si manifesta in ugual modo da tempo, in ogni società. Ha le sue caratteristiche coercitive, istituzionali, carismatiche, economiche e militari. Il potere domina (proprio Simmel parla di rapporto di dominio) le società di ogni epoca. Nulla è cambiato, se non la forma. Il contesto entro cui il potere agisce è sempre in movimento, ma non il suo significato. Quello che un tempo (e nel mio libro) poteva essere un discorso alle truppe, oggi è un comizio elettorale, ad esempio. Contesti diversi, ma discorsi estremamente simili. I personaggi parlano nello stesso modo per convincere le masse, sfruttano il sentimento popolare per arrivare al potere. In questo senso, re Steffard potrebbe candidarsi per qualsiasi elezione politica contemporanea».

I Re di Sangue di Matteo Glendening, con le illustrazioni di Giorgia Mameli, è disponibile dal 19 gennaio 2022 su Amazon e su tutti i circuiti online.