K/DA, perché musica e videogiochi sono sempre più un binomio indissolubile

Le K/DA hanno rilasciato un nuovo singolo e annunciato l'uscita dell'EP 'ALL OUT'. Ma chi c'è dietro la girl band virtuale?
- - Ultimo aggiornamento
loading

Musica e videogiochi sono un binomio sempre più indissolubile, come dimostra – del resto – la presentazione dell’ultimo video di Dynamite dei BTS all’interno del mondo vastissimo (e popolato) di Fortnite. L’esempio dei BTS non è casuale, perché – se è vero che anche artisti come Marshmello e Travis Scott hanno dato vita a dei live virtuali nel mondo dei videogames – gli artisti (o meglio, le artiste) di cui parliamo oggi sono nate proprio da una matrice fortemente K-pop.

Parliamo delle K/DA, una girl band virtuale composta da Ahri, Akali, Evelynn e Kai’Sa, quattro personaggi di League of Legends. È inevitabile dunque pensare – più che a un’etichetta discografica – a una casa di produzione videoludica, ma la verità è che i confini delle due realtà non sono ormai così definiti. È stata la Riot Games nel 2018 a creare il gruppo delle K/DA con l’intento – neanche troppo nascosto – di diventare a tutti gli effetti una casa discografica. E se pensiamo che il loro singolo di debutto – POP/STARS – presentato durante le finali del Campionato mondiale di League of Legends nel 2018 è subito volato in testa alla classifica Billboard World Digital Song Sales, l’obiettivo potrebbe a ben vedere essere considerato raggiunto.

La notizia più recente è invece l’annuncio del comeback della girl band, con un nuovo singolo e – finalmente – un vero e proprio EP. Il nuovo brano si intitola THE BADDEST, mentre l’EP si intitola All Out e uscirà il prossimo 6 novembre. La tracklist dell’EP – così come il roster degli artisti che hanno prestato la voce ai personaggi virtuali – è stata già rivelata.

K/DA, l’EP si intitola ALL OUT: tracklist e artisti

  • The Baddest – (G)I-DLE, Bea Miller, Wolftyla
  • More – Madison Beer, (G)I-DLE, Lexie Liu, Jaira Burns, Seraphine
  • Villain – Madison Beer, Kim Petras
  • Drum Go Dum – Aluna, Wolftyla, Bekuh Boom
  • I’ll Show You – Twice, Bekuh Boom, Annika Wells

«Fin dal debutto di POP/STARS, il primo, esplosivo brano delle K/DA al Campionato Mondiale di League of Legends 2018, i fan ci hanno sempre chiesto quale sarebbe stato il futuro del gruppo» ha dichiarato Toa Dunn, responsabile di Riot Games Music.

Il futuro del gruppo ora non solo è un po’ più nitido, ma anche più complesso e articolato. A chi si chiede chi è Seraphine, ad esempio, la Riot Games risponde che si tratta di una «digital influencer e artista creata dalla Riot Games. In quanto artista virtuale, ha accanto a sé molti collaboratori che la aiutano a prendere vita sia musicalmente che vocalmente e artisticamente. A giugno del 2020, era operativa su tre piattaforme social (Twitter, Instagram e Soundcloud), su cui condivide la sua musica, i suoi pensieri e la sua vita quotidiana. E ora, anche la sua collaborazione con le K/DA».

Capite dunque quanto può essere innovativa la visione della Riot Games Music? Gli influencer virtuali già esistono (e anche loro sono fortemente legati alle realtà videoludiche, che collaborano nella creazione grafica e realistica di questi personaggi), ma – al di là dei singoli characters – è la loro storia a coinvolgere fortemente gli utenti. Il futuro, insomma, potrebbe essere meno distante di quanto immaginiamo.