Alfa, artista e creator: «Oggi il cantante di Generazione Z deve essere un comunicatore»

Ospite all’evento di fine anno organizzato da TikTok, Alfa ci racconta il suo 2021 come musicista e creator. La nostra intervista.
-
loading

Il suo ultimo singolo, Ci sarò, è uscito in digitale lo scorso 24 settembre dopo un’estate in cui ci ha fatto ballare sulle note di Ti Amo Ma insieme a Tecla. Ma Alfa oltre che artista è anche uno dei creator più apprezzati di TikTok e proprio alla piattaforma deve il suo primo successo virale con Cin Cin. Dall’esordio, il giovane Andrea De Filippi ha macinato followers, like e stream senza più fermarsi.

Giusto qualche numero: solo su TikTok sono quasi 853mila le persone che seguono il profilo @michiamanoalfa. E le sue canzoni sono state condivise in oltre 5 milioni di video mentre gli ascoltatori mensili su Spotify sono oltre 1,2 milioni. Ma come convivono l’anima di musicista con quella di creator? “Secondo me il cantante di Generazione Z, o comunque che vuole rivolgersi a un tipo di pubblico e piattaforme, deve essere un comunicatore prima ancora che artista”, ci dice Andrea.

Alfa TikTok 2021
Foto da Ufficio Stampa TikTok Italia

La figura del cantante è cambiata molto negli anni”, continua Alfa. “Trenta o quarant’anni fa, per esempio, un progetto come il mio non avrebbe neanche potuto esistere. E questo perché passa e funziona attraverso media non tradizionali. Da qui il connubio perfetto tra musica e TikTok tanto che vedi sempre di più, sia in Italia sia all’estero, artisti giganteschi come John Legend e Charlie Puth approcciarsi alla piattaforma comunicando in maniera semplice”.

“Il 2021 doveva essere l’anno della ripresa per tutti quanti ma purtroppo, a parte un tour estivo, non lo è stato”, spiega Alfa. “Per me è stato comunque un anno pieno di musica, ho curato la colonna sonora di due film e ho scritto tanto. Quindi è stato un anno pienissimo anche se la ripresa non c’è stata a tutti gli effetti”.

LEGGI ANCHE: Alfa e il viaggio di N O R D: «Noi giovani siamo da ricostruire»

Non sono mancati, però, i pregiudizi. “La sfida del cantante-creator, secondo me, è rimanere più che esplodere. Come dice Ed Sheeran devi essere bravo a rimanere più interessante di quelli nuovi. Ho  avuto la fortuna di essere uno dei primi a sfruttare la piattaforma, caricando un audio che è poi diventato virale. Alcuni gridavano al miracolo come se avessi previsto il futuro mentre altri hanno continuato a sminuirmi”.

LEGGI ANCHE: Khaby Lame, il successo su TikTok: «Felice e grato di dove sono arrivato»

“Per diverso tempo sono stato considerato solo come il cantante di quella piattaforma che funzionava solamente lì”, continua De Filippi. “Ma quando, da quella piattaforma si è passati a biglietti per i concerti e dischi fisici venduti, la gente ha iniziato a crederci. Sono convinto che non importa il modo in cui ti fai conoscere, devi essere bravo a sfruttare anche le piattaforme come occasioni di promozione”.

E in futuro come si vede Alfa? “Nella vita voglio fare l’autore, cioè tra vent’anni non mi vedo più a cantare anzi me lo sono già promesso. Voglio scrivere per altre persone e quindi sto facendo tutto questo percorso”. Chiediamo, quindi, per chi vorrebbe firmare un brano e la risposta è decisa e ambiziosa: “Tiziano Ferro, per l’attaccamento che ho a livello umano”. Intanto la speranza per il 2021 è quella di tornare live con un tour e regalare al pubblico nuove canzoni.

Foto di Tommaso Bordonaro / Emiliano Cabona da Ufficio Stampa Wordsforyou