Casadilego vince ‘X Factor 2020’: «La mia è una vittoria condivisa»

Le parole di Casadilego dopo la vittoria a 'X Factor 2020'. Dal polverone sul body shaming al suo futuro artistico.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Casadilego trionfa a X Factor 2020, dopo una finalissima serrata che l’ha vista – sul finale – scontrarsi direttamente con i Little Pieces of Marmelade. La cantautrice del team Under Donne – guidato da Hell Raton detto Manuelito – alla fine l’ha però spuntata, portandosi a casa la vittoria nell’edizione di X Factor più bizzarra di sempre.

«Ho aggiunto più di un mattoncino con X Factor. – dice Casadilego in conferenza, il giorno successivo alla finale – Ora mi devo organizzare mentalmente. Però credo che la cosa fondamentale sia che siamo cresciute come squadra noi delle Under Donne. La vittoria è condivisa».

«Manuelito mi ha letteralmente detto Non dire un cazzo, fai il cuore. Tutti noi 12 concorrenti quest’anno siamo stati privilegiati, ed è doveroso ringraziare tutte le persone che hanno reso possibile questo programma in un periodo così surreale. Nell’immediato futuro prevedo tanta musica. Per prima cosa tornerò dal mio insegnante di pianoforte. Soffro di incontinenza musicale».

Non ha paura del futuro Casadilego (giovanissima, ha appena 17 anni) e sembra intenzionata a godersi il momento, senza pensare troppo a lungo termine.

«Non so ancora cosa significhi vivere la musica in un modo che non sia solo mio – precisa – ma sto iniziando a sentire gli strascichi di quanto abbiamo fatto tutti quanti. Stiamo portando il nostro mondo fuori. Io continuo a dedicare questa vittoria al team delle Under Donne e a Manuelito, che hanno reso questo breve ma intenso periodo della mia vita il migliore che potessi desiderare».

«La mia vita musicale è iniziata almeno dieci anni fa. A prescindere dall’età e dal programma, non ho paura di sparire. Mi interessa relativamente poco la corrispondenza social e televisiva. Farò musica, ne sono convinta al 100%. Se sarò dimenticata mi interessa relativamente».

Casadilego e il body shaming

«Emma è la persona più di cuore dell’universo e quell’intervento sentitissimo mi ha emozionato. – dice Casadilego a proposito del polverone che si è alzato e che la additava come vittima di body shaming – Tutto quello che si è mosso però è una cosa che non mi interessa. Credo sia stato ingigantito in maniera folle. È stato colto dalle telecamere un mio attimo di malessere, ma in realtà io sono super body positivity. Amo il mio corpo. Non vorrei si sollevasse una questione sulla mia immagine perché è l’ultima cosa che mi importa».