Deborah Iurato, ‘Ma cosa vuoi?’: «Spero di tornare presto su un palco»

Si intitola ‘Ma cosa vuoi?’ il nuovo singolo di Deborah Iurato che inizia un nuovo percorso cantautorale con cui, dice, ‘cerco di mettere a fuoco me stessa’. La nostra intervista.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Ma cosa vuoi? è il nuovo singolo di Deborah Iurato che torna in radio dopo un certo periodo lontana dalle scene alla ricerca di un progetto che la rappresenti a pieno. “Ma cosa vuoi? nasce in un momento particolare per tutti – ci racconta l’artista –  All’inizio del lockdown non avevo molta volta di fare, poi ho iniziato a scrivere e da lì a focalizzarmi su questo nuovo progetto cantautorale.”

Così, è arrivato questo fresco inedito, che “in sé parla del conflitto tra uomo e donna, come un vero e proprio tira e molla in cui anche chi ascolta può rispecchiarsi”. “Mi piace pensare che nonostante i conflitti quotidiani, se si è davanti a un vero sentimento, tutto si risolve – continua Deborah Iurato – E dico che a volte bisogna perdersi per poi ritrovarsi.”

View this post on Instagram

Tramonto Bolognese 💛

A post shared by Deborah Iurato (@debyiurato) on

Un po’, forse, come è successo artisticamente anche a lei. “Mi è servito parecchio questo periodo – ci spiega – Cercavo sempre di seguire le mie emozioni durante la scrittura, non esiste un momento specifico in cui decido di scrivere le mie canzoni. Ogni pezzo è frutto di un insieme di emozioni, dato dai vari periodi della mia vita.”

Sto acquisendo una maggiore consapevolezza come donna, e di conseguenza artistica, e vorrei che questo arrivasse il pubblico nella maniera più spontanea possibile.

Il singolo Ma cosa vuoi? è accompagnato anche dal videoclip ufficiale, diretto ad Andrea Occhipinti e interamente girato a Comiso grazie a un drone. “In questo mio ultimo progetto sto cercando di mettere a nudo me stessa – ci confessa poi Deborah – raccontando con semplicità tutto ciò che vivo quotidianamente e facendo sì che vengano fuori tutte le sfaccettature del mio essere, fatto sia da momenti di spensieratezza che da momenti di riflessione.”

LEGGI ANCHE: Francesco Monte e la musica: «Il primo pregiudizio l’ho vinto con me stesso»

E il pensiero finale non può che essere per il futuro e per il ritorno alla dimensione live. “Spero di tornare presto su un palco a cantare che è una cosa che mi manca parecchio. E so che presto torneremo più forti di prima, ne sono sicura. – conclude la Iurato – Quello che sono adesso lo devo sia al mio impegno ma soprattutto alla carica che mi danno tutte le persone che mi sostengono. Spero che questo non cambi mai.”

Foto da Ufficio Stampa Red & Blue Music Relations