Francesco Monte e la musica: «Il primo pregiudizio l’ho vinto con me stesso»

Francesco Monte rilascia il suo primo singolo, 'Siamo già domani', dedicandosi finalmente alla sua grande passione, la musica. La nostra intervista.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il debutto nel mondo della musica di Francesco Monte arriva con il brano Siamo già domani. Un nuovo inizio per Francesco, che rappresenta una vera e propria sfida, nata da una passione sempre vivida (quella per la musica), alimentata soprattutto dalla partecipazione a Tale e Quale Show. Scritto assieme a Luca Mele e Alex Grasso – che ha curato anche l’arrangiamento assieme a Marcello Sutera – Siamo già domani  (oltre alla voce di Francesco Monte) vanta le chitarre di Luca Colombo e Alessandro Grasso, il basso di Marcello Sutera e la batteria di Daniele Chiantese con Valentina Ducros ai cori e il mastering mixato dal tecnico dei Coldplay. La nostra intervista a Francesco Monte.

Ciao Francesco, iniziamo subito dal brano. Raccontami come nasce Siamo già domani e di quale esigenza è figlio.
Un saluto a chi ci sta leggendo intanto! Il brano è un’esigenza che avevo da tanto, quella di far uscire il Francesco più vero, perché il canto ti mette a nudo. Non sono solo parole su una melodia, sei tu, con le tue emozioni, le fragilità, la timidezza che magari non si avverte subito ma che fa parte di me. Ho avuto sempre un po’ vergogna nel cantare davanti ad un pubblico, poi ora mi sono sciolto e non smetterei mai!

Il brano vede la partecipazione di vari artisti e musicisti, come hai lavorato con il team?
Hai notato i nomi! In effetti ho un team notevole: il singolo è stato prodotto da Marcello Sutera (già nelle produzioni per Peter Erskine, Frank Gambale, Tullio de Piscopo per fare alcuni nomi), le chitarre sono di Luca Colombo (chitarrista per Laura Pausini, Celentano, Alessandra Amoroso, chitarrista dell’Orchestra del Festival di Sanremo) e Alessandro Grasso. Ai cori Valentina Ducros, tutti professionisti incredibili! La label è un’etichetta indipendente, la Olé Artist, già impegnata in questo 2020 in altri progetti di spessore. Tutti per me!!!

Ascolta il primo singolo di Francesco Monte, Siamo già domani

Qual è stata per te la sfida più grande da affrontare nel realizzare questo brano e quale la più stimolante?
Forse la sfida più grande è quella di togliermi qualche etichetta, qualche pregiudizio di dosso. Anche Francesco Arca e Luca Argentero all’inizio, dato che provenivano da contenitori non inerenti alla carriera che avevano scelto, venivano criticati sui social, e non solo. Poi, con caparbietà e impegno ognuno si è ritagliato lo spazio che meritava. Stessa cosa per me… lo stimolo è proprio questo, studiare per qualcosa che io comunque avevo già dentro e non posso non tirarlo fuori solo per paura del giudizio altrui!

Sei sempre stato amante della musica, ma dici che la scintilla per ‘fare il salto’ è avvenuta dopo il Tale e Quale Show. Mi racconti cosa è effettivamente cambiato dopo aver partecipato al programma?
Hai detto benissimo: qualcosa dentro di me è cambiato proprio con la partecipazione a Tale e Quale Show quando, interpretando tanti artisti che hanno fatto la storia della musica italiana e internazionale, ho avuto approvazioni e plausi che non mi sarei aspettato. È stato a quel punto che, per la prima volta, ho cominciato a pensare che il canto potesse diventare davvero qualcosa di più di una semplice passione.

LEGGI ANCHE: Roberto Razzini, ‘Dal vinile a Spotify’: «Quando una canzone ci resta in testa»

E come ti sei sentito dopo averlo finalmente rilasciato? Sei fiero del tuo lavoro?
Sono felicissimo, non solo fiero! Non so spiegarvi cosa si sente a liberare le emozioni con la propria voce. Io non lo sapevo prima, potrò sembrare esagerato ma non avevo mai provato una passione del genere!!

Oltre a questo singolo hai altri brani nel cassetto?
Stiamo lavorando in quella direzione, c’è del materiale in divenire ma non sono uno che programma. Posso solo dire che non uscirei MAI dalla sala di registrazione!!!

Qual è secondo te il lato peggiore del pregiudizio che devi affrontare nel mostrarti per la prima volta come un cantante?
In effetti appena ho realizzato che volevo lanciarmi nella musica. Non ne ho parlato con nessuno però ti confesso che non mi sono chiesto neanche se da un punto di vista dell’immagine poteva essere un bene o un male. Ho pensato che se io per primo avevo questi dubbi, non sarei stato credibile nella decisione di intraprendere questa carriera. Quindi, il primo pregiudizio l’ho vinto con me stesso! Se non piacerò a qualcuno, pazienza… Non lo faccio per quello!

Cosa stai preparando per il futuro? C’è in programma un video per il singolo?
Nei prossimi giorni andremo a girare il videoclip, in Puglia, vicino Taranto! Uscirà alla fine del mese di luglio.

Qual è il complimento o il commento più positivo che hai ricevuto e che ti ha dimostrato che con questo singolo hai fatto la scelta giusta?
Durante Tale e quale Show mi hanno chiamato in tanti, anche nomi autorevoli che mi hanno spronato a provarci sul serio. È grazie a loro che ho iniziato a crederci! E questi loro – sanno chi sono – dividano con me il peso di questa responsabilità (ride, ndr)!