Jamala, la vincitrice dell’Eurovision che fugge dalla guerra in Ucraina

Nel 2016 ha vinto l'Eurovision con un brano che denunciava le atrocità di Joseph Stalin. Ora Jamala ha dovuto lasciare l'Ucraina con i figli per sfuggire all'attacco degli invasori russi
- - Ultimo aggiornamento
loading

I fan la conoscono come Jamala, ma il suo vero nome è Susana Alimivna Jamaladinova. A dirla tutta il suo nome dovrebbe dire qualcosa anche agli appassionati dell‘Eurovision. Jamala infatti nel 2016 ha rappresentato l’Ucraina a Stoccolma vincendo con il brano “1944”. Ora si è trovata a dover abbandonare la propria patria per gli attacchi della Russia iniziati nella notte tra il 23 e il 24 febbraio.

LEGGI ANCHE : >> Mr Rain annuncia a sorpresa il nuovo album “Fragile”

Jamala e la storia di “1944”

“1944” era un brano in cui Jamala invitava a non dimenticare le atrocità commesse da Joseph Stalin nell’anno che segnò la deportazione dei tartari di Crimea nei campi di concentramento dell’Asia Centrale e della Siberia. Come riporta PopSoap la bisnonna della cantante, sebbene facesse parte di una famiglia apertamente schierata con l’Unione Sovietica, fu costretta con la violenza a lasciare la Crimea insieme ai suoi 5 figli, venendo confinata in Kirghizistan e perdendo la bambina più piccola durante il trasporto su un carro bestiame, senza cibo e senz’acqua.

La fuga di Jamala

Qualcosa di simile ora è toccato alla stessa Jamala, che sui social ha fatto sapere di essere scappata da Kyiv con i suoi due figli. Il marito, invece, come tutti gli uomini ucraini, è dovuto rimanere in città per combattere e portare avanti la resistenza contro l’aggressore.

Dopo un lungo viaggio in auto di quasi 4 giorni Jamala ha lasciato la macchina e si è diretta a piedi, con figli al seguito, verso il casello che segna il confine tra Ucraina e Romania. La fuga di Jamala non si è però fermata lì. L’artista ha raggiunto infatti Istanbul, trovando asilo presso sua sorella.

L’annunciato ritorno sulle scene

Sempre sui social la cantante ha ringraziato l’Eurovision per aver preso la decisione di escludere la Russia dalla gara. Un paio di settimane fa Jamala aveva annunciato il suo grande ritorno sulle scene con uno speciale concerto previsto al Bel Étage di Kyiv l’8 marzo. “Insieme celebreremo il calore, ci regaleremo sorrisi, ameremo la primavera, voleremo sulle ali, ci ameremo con tutte le nostre forze, dimenticheremo il tempo, rideremo, piangeremo e canteremo all’unisono” aveva commentato.

Foto: Profilo Instagram Jamala