CivitaFestival, musica e arte a Civita Castellana: il programma

Dal 25 agosto al 5 settembre torna il CivitaFestival a Civita Castellana (VT). Tutte le info e il programma degli spettacoli.
-
loading

Avrà luogo dal 25 agosto al 5 settembre la 33esima edizione del CivitaFestival a Civita Castellana (VT). Dodici appuntamenti per una programmazione artistica articolata e ricca di sfumature, che vedrà salire sul palco Alessandro Haber, Tosca e Elena Bonelli. Ma ci saranno anche i vincitori della Biennale di Venezia, del Roma Fringe Festival, mostre, performance e molto altro. Le location saranno la quattrocentesca corte del Forte Sangallo, il trecentesco chiostro di San Francesco e il Duomo dei Cosmati.

CivitaFestival, il programma

Si comincia il 25 agosto con una Lectura Dantis che vedrà protagonista Alessandro Haber con l’Orchestra Sinfonica Nova Amadeus diretta da Gianluigi Dettori. Si tratta di un primo omaggio a Dante che proseguirà il 31 agosto con l’Ensemble Micrologus. Due donne d’eccezione calcheranno poi il palco del CivitaFestival 2021. Il 28 agosto, Tosca Donati presenterà Tra musica e parole, un conversazione/concerto in cui alternerà alla sua musica momenti di dialogo con uno dei più importanti critici musicali italiani, Ernesto Assante. Il 5 settembre Elena Bonelli, ambasciatrice della canzone romana nel mondo, salirà sul palco del CivitaFestival interpretando Brecht.

Sul palco del CivitaFestival 2021 saliranno poi due spettacoli presentati al Roma Fringe Festival 2021. Il 26 agosto va in scena I fuochi di San Pancrazio di e con Francesco Siggillino tratto da un testo di Rocco Scotellaro. Il 2 settembre tocca a ‘E cammarere, indagine sulla lingua di Napoli attraverso la riscrittura del capolavoro Le serve di J. Genet. E ancora due vincitori della Biennale di Venezia. Il 3 settembre Leonardo Manzan con It’s App to You, il primo videogioco a Teatro, e il 29 agosto Carlo Ciceri, con la sua musica eseguita dall’Ensemble Icarus diretto da una giovane donna, Mimma Campanale.

Sul palco del XXXIII CivitaFestival, il 30 agosto, anche uno sguardo doveroso a ciò che abbiamo vissuto in questo anno e mezzo di pandemia, con un concerto in Cattedrale in memoria di tutte le vittime del covid-19: l’Orchestra Sinfonica Nova Amadeus diretta da Arman Azemoon eseguirà il Requiem di W. A. Mozart.

Gli appuntamenti di settembre

L’1 settembre ritornerà al CivitaFestival il Progetto Mazzocchi alla ricerca dell’identità musicale di Civita Castellana attraverso le esecuzioni delle musiche del civitonico Domenico Mazzocchi, rilevante personalità del barocco romano. E poi Jazz con Love is the sound of surprise e il progetto After Hours pensato da Riccardo Fassi e Carla Marcotulli che il 27 agosto vedrà, insieme a Massimo Pirone e Marco Siniscalco, il batterista Bruce Ditmas come special guest. Altro ritorno il 4 settembre con la cantante e chitarrista Stefania Placidi e il suo Trio, con Fior d’Amaranto.

Come da tradizione non mancherà l’appuntamento con le arti visive la mostra allestita nei locali della ex Chiesa dei Cappuccini/ArtCeram di opere dell’artista Francesco Lupo dal titolo Del divenire, alla inaugurazione della quale precederà una performance della giovane artista Sara Ciuffetta dal titolo in/off. Durante tutta la durata del Festival, presso il Forte Sangallo, sarà allestita una mostra di produzioni ArtWork Italian Heritage by Kerasan del Gruppo Colavene main sponsor del Civitafestival 2021.

Il XXXIII CivitaFestival si svolgerà dal 25 agosto al 5 settembre, è caldamente suggerita la prenotazione scrivendo a botteghino@civitafestival.it.
Spettacoli ore 21.00, biglietti 10 euro. Info info@civitafestival.it – www.civitafestival.it