Cos’è e come funziona l’Audio Spaziale su Apple Music

Apple Music offre playlist in Audio Spaziale con Dolby Atmos. Ma di cosa si tratta? E cosa cambia nell'esperienza di ascolto?
- - Ultimo aggiornamento
loading

State leggendo ovunque dell’arrivo dell’audio spaziale su Apple Music, ma non riuscite a capire di cosa si tratta? Tranquilli, non siete i soli. Da qualche settimana, Apple annuncia playlist ad hoc e nuovi brani disponibili per lo spatial audio. Gli ultimi in ordine cronologico sono i BTS che – con il nuovo singolo Permission To Dance – guidano la A-List: K-Pop su Apple Music. Un insieme di brani k-pop «accuratamente selezionati dall’editor e aggiornati di volta in volta», recita la didascalia ufficiale. Sembra sia arrivata insomma l’ora di fare chiarezza.

Innanzi tutto, l’Audio Spaziale è disponibile per tutti gli abbonati ad Apple Music senza costi aggiuntivi e va a braccetto con Dolby Atmos, una tecnologia audio surround (fun fact, fu usata per la prima volta dalla Pixar per il film Ribelle – The Brave). Stando alla nota stampa ufficiale, «Audio Spaziale con Dolby Atmos dà agli artisti l’opportunità di creare esperienze audio coinvolgenti per i loro fan con suono davvero multidimensionale e una chiarezza che arriva da tutto intorno e da sopra l’ascoltatore».

È una differente esperienza di ascolto, per dirla in parole povere. E – per poterla apprezzare a pieno – su Apple Music troverete anche un’Introduzione all’Audio Spaziale con la guida di Zane Lowe, che lo definisce senza mezzi termini «il futuro della musica».

Audio Spaziale e Lossless Audio: cosa cambia

Attualmente, la modalità di ascolto prevalente è ovviamente quella stereo. L’audio stereo sfrutta due canali per inviare informazioni musicali agli ascoltatori, destra e sinistra. Cosa cambia con l’audio spaziale di Dolby Atmos? Secondo Zane Lowe è più «come sentirsi al centro della musica e dei brani».

Potete fare una semplice prova, selezionando i brani e le playlist disponibili su Apple Music. Gli album che sono disponibili in audio spaziale avranno un badge sulla pagina dei dettagli per renderli facilmente distinguibili. Apple Music offre anche una serie speciale di playlist Spatial Audio curate dagli editor per aiutare gli ascoltatori a trovare la musica che amano. Inoltre Apple Music riprodurrà di default automaticamente l’audio spaziale con tracce Dolby Atmos su tutte le cuffie AirPods e Beats con un chip H1 o W1, così come sugli altoparlanti integrati nelle ultime versioni di iPhone, iPad e Mac.

Diversa l’esperienza Lossless Audio, introdotta sempre nelle scorse settimane da Apple. Il Lossless Audio permette infatti di ascoltare i brani «come gli artisti li hanno creati in studio» e – al momento – il catalogo prevede più di 75 milioni di brani riproducibili in questa nuova dimensione di ascolto.

«Apple Music sta facendo il suo più grande passo avanti in termini di qualità audio. – ha dichiarato Oliver Schusser, Vice President di Apple Music e Beats di Apple – Ascoltare un brano in Dolby Atmos è pura magia. La musica è tutta intorno a te e ha un suono incredibile. Ora possiamo offrire questa esperienza davvero innovativa e coinvolgente a tutti i nostri ascoltatori con la musica dei loro artisti preferiti come J Balvin, Gustavo Dudamel, Ariana Grande, Maroon 5, Kacey Musgraves, The Weeknd e molti altri. Chi ha un abbonamento potrà anche ascoltare la propria musica in un formato di massima qualità grazie all’Audio Lossless. Apple Music sta per cambiare per sempre».