‘Tratto da una Storia Vera’, il podcast in cui 21 ragazzi raccontano il tumore in adolescenza

Sei puntate in cui 21 ragazzi si raccontano e raccontano la loro lotta contro il tumore attraverso la tematica del viaggio.
-
‘Tratto da una Storia Vera’, il podcast in cui 21 ragazzi raccontano il tumore in adolescenza

Si intitola Tratto da una Storia Vera il podcast realizzato dai ragazzi della Pediatria Oncologica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Il podcast è diviso in sei puntate di circa 10′ l’una. È stato inoltre realizzato in nove mesi di incontri settimanali (condotti via web e coordinati da Gianfelice Facchetti con il contributo artistico di Alice Patriccioli).

Tra ottobre 2020 e maggio 2021, ventuno ragazzi del Progetto Giovani – 14 in cura e 7 fuori trattamento – hanno raccontato cosa voglia dire ammalarsi di tumore in adolescenza.

«Come in altri percorsi creativi realizzati in questi anni nell’ambito del Progetto Giovani, anche il progetto del podcast ha permesso ai ragazzi di confrontarsi tra di loro e di raccontarsi. – spiega il dottor Andrea Ferrari, responsabile del Progetto Giovani – Molti audio, realizzati dai ragazzi nell’intimità delle loro case e poi condivisi con gli altri, sono molto diretti, carichi di emozioni. Sono un insegnamento prezioso per tutti noi. E hanno il grande valore di aiutare i ragazzi a tirare fuori liberamente i loro sentimenti. Un passo fondamentale per permetter loro di elaborare quello che stanno vivendo. E per trovare le risorse per affrontare il complesso periodo delle cure nel modo più positivo possibile».

Tratto da una Storia Vera, il tema del viaggio

Il tema del podcast è quello del viaggio, inteso come esperienza di vacanza, ma anche come metafora del viaggio della malattia. I vari capitoli raccontano dunque le mete del viaggio, le persone incontrate, le disavventure. Ma anche cosa i ragazzi hanno messo in valigia (la loro musica, un libro, un taccuino, tanto coraggio, molte speranze). Il montaggio e il sounddesign sono a cura di Gipo Gurrado.

Ogni anno in Italia si ammalano di tumore 800 adolescenti tra i 15 e i 18 anni. Le probabilità di cura globali sono buone, ma è indispensabile che i pazienti riescano a ricevere le cure giuste. Nei tempi giusti e nei luoghi giusti.

«A parità di malattia un adolescente ha meno probabilità di guarire di un bambino. – spiega Andrea Ferrari – Gli adolescenti malati sono in una terra di mezzo tra due mondi, quello dell’oncologia pediatrica e quello dell’oncologia medica dell’adulto; e talvolta questo viene pagato con l’assenza di protocolli dedicati».

Sulla pagina facebook del Progetto Giovani è possibile ascoltare in differita il video del lancio dei podcast, trasmesso in diretta venerdì 18 giugno alle ore 12.