Walter Veltroni sul DDL Zan: «Bisogna dare una spallata ai muri»

Ospite di 'Da Noi... a Ruota Libera', Walter Veltroni dice la sua sul DDL Zan e parla di muri da abbattere e di pregiudizi.
-
loading

Walter Veltroni – ospite di Francesca Fialdini a Da Noi…a Ruota Libera, in onda la domenica alle 17.20 su Rai1 – commenta la modifica del DDL Zan.

«Negli anni 70 – dice Veltroni – nel nostro paese non c’era la possibilità per le donne di decidere liberamente la propria maternità, non c’era il divorzio. Parliamo di muri grandi da tirare giù a spallate».

LEGGI ANCHE: Sigfrido Ranucci sul caso Fedez: «Brutta pagina, ma la censura non è mai avvenuta»

«Adesso ce ne sono altri. Questi altri muri sono fondati sostanzialmente su un’idea sbagliata di normotipo, in base al quale si giudica chi è corrispondente e chi invece ha sdirazzato. L’intolleranza nei confronti degli omosessuali, delle persone che hanno comportamenti diversi rispetto a quelli che vengono considerati legittimi, il clima di intolleranza che c’è nei confronti degli Ebrei, di chi ha una religione diversa o un colore della pelle diverso… Tutto questo, ed è la bellezza della vita da un certo punto di vista per chi la ritiene anche un territorio di impegno civile, fa sì che ci sia sempre da rincorrere per dare una spallata».

«I muri non sono crollati tutti – conclude Walter Veltroni – e non tutti insieme».

La puntata è disponibile su www.raiplay.it.