Football Rock Live, calciatori e cantanti duettano per uno scopo benefico

Il prossimo 24 Agosto prenderà vita la prima edizione di Football Rock Live. Il concerto-evento unirà per la prima volta sullo stesso palco calciatori e cantanti in duetti con finalità charity.
-
Football Rock Live, calciatori e cantanti duettano per uno scopo benefico

Il prossimo 24 Agosto prenderà vita la prima edizione di Football Rock Live. Il concerto-evento unirà per la prima volta sullo stesso palco calciatori e cantanti in duetti con finalità charity. L’evento, nato dall’idea del noto agente sportivo Helga Leoni e con la direzione artistica di Saturnino, sarà un terzo tempo che si svolgerà a Milano. Sarà l’arena civica (stadio Gianni Brera) la location scelta per ospitare la manifestazione, in quanto fu teatro dell’esordio assoluto della nazionale di calcio nel 1910.

«Sono onorato di aver ricevuto il titolo di Direttore Artistico di Football Rock. – dichiara Saturnino – Il calcio e la musica hanno in comune tante cose, come l’energia e la passione. Faremo di tutto per dare un segnale positivo in questo momento difficile e fare gol tutti assieme!».

Football Rock Live è un evento unico nel suo genere. Per la prima volta star del calcio e della musica canteranno insieme allo stadio. I calciatori, coordinati da Letterio Pino (Responsabile Coordinamento Calciatori Football Rock)insieme ai cantanti formeranno delle coppie, ognuna delle quali presenterà una canzone nota o inedita del cantante del duo, che sarà per la speciale occasione proposta e cantata insieme al calciatore. Football Rock Live lega in maniera indelebile sul medesimo palco i due mondi per un spettacolo che si preannuncia davvero indimenticabile. Musica e calcio si uniscono, non più solo sotto una comune bandiera di tifo di appartenenza, ma soprattutto sotto il segno del respect. La frase bandiera del concerto-evento, che i partecipanti lanceranno sarà non a caso Il rispetto cambierà il mondo. FootBall Rock inizio io, insieme siamo insuperabili. 

Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza alla Onlus Insuperabili, associazione che dal 2012 si occupa di rendere possibile l’attività sportiva e calcistica a ragazzi con disabilità cognitiva, relazionale, affettivo emotiva, comportamentale, fisica, motoria e sensoriale.