Sfera Ebbasta: il mondo di ‘Famoso’ tra film, mostre e monografie

Non è solo un album 'Famoso' di Sfera Ebbasta: è un mondo a sé stante che - tra marketing e celebrazione - viaggia tra i media.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Un album in uscita il 20 novembre e un documentario su Amazon Prime Video. Per Famoso, Sfera Ebbasta fa le cose in grande con strategie di marketing paragonabili a quanto succede ormai regolarmente oltreoceano: un disco non è più solo un disco, è un progetto su larga scala che finisce per coinvolgere i fan in una serie di operazioni trans-mediali che i detrattori spesso e volentieri condannano, ma che alla fine sono lo specchio dei tempi che corrono. E funzionano sempre.

E così, oltre a Famoso – Il Film (diretto da Pepsy Romanoff per Except), ci sarà una mostra, una linea brandizzata ad hoc e persino un numero speciale di Rolling Stone, che tornerà eccezionalmente in edicola per celebrare il rapper dei record (a cui già tempo fa la rivista aveva dedicato una bellissima copertina).

Sfera Ebbasta, la mostra Famoso – A visual story

Dal 16 novembre a Cinisello Balsamo sarà disponibile Famoso – A visual story, un’esposizione fotografica interamente dedicata al Museo di Fotografia Contemporanea (MUFOCO), partner di Triennale Milano che sarà aperta gratuitamente a tutto il pubblico. Il MUFOCO apre così le porte alla Milano Music Week ospitando uno dei suoi cittadini più famosi a livello internazionale. La mostra sarà introdotta da Luca De Gennaro, curatore artistico della settimana milanese della musica. La mostra non si limiterà alle sale del Museo ma esporrà all’esterno, nella centrale Piazza Gramsci, alcuni degli scatti più iconici concedendo un assaggio dell’intera esposizione. Un segno tangibile del legame tra Sfera Ebbasta e le sue origini.

Grazie al contributo dei curatori Fulvia Antonelli, antropologa e docente presso l’Università di Bologna, Emanuele Amighetti, fotografo e photo-editor per Esquire e Harper’s Bazaar e Ivan Carozzi, scrittore e autore televisivo, coordinati da Matteo Balduzzi, curatore del MUFOCO, la mostra assume i tratti di un percorso narrativo cronologico dell’artista ripercorso attraverso la sua immagine pubblica a privata e di una riflessione sui modelli estetici e non solo della generazione Z e dell’era dei social media.

Per raccontare Gionata Boschetti, la persona oltre al personaggio, saranno incluse nella mostra due importanti testimonianze; quella di Lorenzo Villa, amico storico e suo fotografo ufficiale dal 2014 e Charlie Charles, l’altro responsabile del recente big bang della musica italiana.

Sfera Ebbasta è Famoso: il numero speciale di Rolling Stone

Alla conferenza stampa di presentazione del docu-film su Amazon Prime Video Sfera Ebbasta non era presente, creando malumori tra i giornalisti. Non è facile per chi scrive raccontare un progetto senza le parole del suo protagonista. La strategia è però chiara e, del resto, per parlare al pubblico del progetto Famoso il rapper ha scelto Rolling Stone, che torna in edicola a metà novembre con uno speciale numero monografico interamente dedicato a Sfera.

Sarà tra le pagine di questa particolare monografia che il rapper parlerà del progetto discografico e del mondo che lo circonda, con foto e interviste inedite (anche ai vari collaboratori).

Famoso, le due anteprime live

Il ritorno di Sfera Ebbasta non sarebbe stato completo senza la prospettiva di portare Famoso su un palco. Il rapper inizierà al Mediolanum Forum di Assago il 13 e 14 settembre 2021 il suo nuovo tour. Ilcalendario sarà reso noto a breve.

La partenza con due primi grandi concerti-evento prodotti da Trident Music, in collaborazione con Thaurus, vanno a tracciare un ulteriore importante capitolo della dimensione live e della carriera di Sfera. Trident Music produrrà e realizzerà uno spettacolo su misura.

E per questa occasione, per la prima volta, Trident Music prende un impegno chiaro con il pubblico. Maurizio Salvadori, Ceo di Trident annuncia: «Abbiamo deciso di annunciare e di mettere in vendita i biglietti per questo tour basandoci sulla ragionevole previsione che, per queste date, l’emergenza sanitaria sarà terminata e che i concerti torneranno ad essere realizzati nella loro completezza. Comunque, nel caso in cui invece i concerti dovessero ancora essere rinviati per l’emergenza coronavirus, Trident garantirà il rimborso dei biglietti acquistati e della relativa prevendita».