Elasi: fuori il video del singolo ‘Valanghe’

Il brano anticipa “Campi Elasi” l’ep d’esordio della poliedrica artista piemontese di stanza a Milano. Un immaginario pop, colorato ed onirico che si sposa alla perfezione con il suo caleidoscopico mondo musicale.
-

Elasi ci trasporta su un pianeta verde-acqua, rosso-corallo e bianco-panna. Un universo dove tutto è possibile, dove si può cadere senza farsi male, lasciarsi travolgere dalle inaspettate e sorprendenti valanghe della vita, precipitare senza paura tra ciuffi di nuvole e cieli azzurri gonfi di fantasia. Dove si può ballare anche rimanendo immobili, camminare sospesi, avere quattro braccia o lasciarsi trasportare da quelle altrui. Tutto ciò riesce ad evocare il video di “Valanghe”, singolo che anticipa “Campi Elasi”, l’Ep di esordio di ELASI, uno dei talenti più originali e cristallini del panorama musicale italiano, in uscita a fine ottobre per Never Ending Mina, con distribuzione di Artist First. In questo video mi sento una pixie nel suo mondo parallelo. Il mio corpo è fluido e mutante, i miei desideri sono neve calda racconta ELASI.  È un sogno su schermo, dove i corpi umani sono sia attori che scenografia, dove la danza contemporanea è poesia visiva. Per il video di “Valanghe” abbiamo sviluppato un’immagine di ELASI più poetica e surreale –aggiunge il team di Mysto Studio che si è occupato dell’art direction e della regia. Partendo da concetti trovati all’interno del brano, siamo arrivati a immagini visive dentro le quali avvengono delle storie. Un immaginario pop, colorato e onirico che si sposa alla perfezione con il caleidoscopico mondo musicale creato da ELASI, frutto di una curiosità musicale insaziabile e di un’energia creativa irresistibile, dove si mescolano tessuti elettronici, groove dance ed etnici, arrangiamenti vocali psichedelici, chitarre non convenzionali, tabla e canti sufi del maestro indiano Kamod Raj. Il video di “Valanghe” traspone in immagini il magico mondo artistico di ELASI, che non sceglie mai la via più semplice e scontata ma si diverte a deviare, esplorare, osare. Perché in fondo che male c’è se nel fuoripista di una vita in discesa diventiamo valanghe? Con una formazione di chitarra classica al Conservatorio Vivaldi (Alessandria), di produzione musicale in uno studio di Los Angeles, ELASI si è esibita sui palchi di importanti realtà italiane (Blue Note, MI AMI Festival, Home Festival…) e ha vinto borse di studio e premi per il suo progetto artistico (Bando ORA!X, Miglior canzone e miglior arrangiamento al Bindi, artista del mese su MTV New Generation, Berklee Umbria Jazz Clinics…). Tra il 2019 e il 2020, prima dell’uscita di “Valanghe” pubblica quattro singoli (Benessere, Vivo di Vividi Dubbi, Si Salvi Chi Può e Continenti) e presenta il suo progetto “CHI”, performance crossmediale di videoarte, realtà aumentata e musica arrangiata a distanza in remoto con musicisti da 7 diversi paesi del mondo. 

CREDITS VIDEO 

A Borotalco.Tv & Moviechrome Studio Milano production
Art direction & director: Mysto Studio
Dop: Edoardo Emanuele
Executive producer: Matteo Stefani, Andrea Biscaro
1st AD / Producer: Giulia Pacioni
Production Manager: Tommaso Spagnoli
Line Producer: Irene Simoncini
Production Assistant: Jasmine Turani 

1st AC: Gabriele Gregorig
2nd AC: Tommaso Longari
Gaffer: Diana Hernandez
Sparks: Tommaso Bolongaro, Roxana Vergani Perez
Key Grip: Samuel Scott
Grips: Liam Scott, Alberto Braga
Moviechrome Studio Assistant: Martina Roncaglioni
Post Production: Isabella Fornasiero 

Set Designer: Luigi Carlo De Pascalis
Ass. Set Designer: Daniel Maestro
Stylist: Gloria Bertuzzi
MUA/Hair: Lorenzo Zavatta
MUA Assistant: Carla Curione
Backstage: Chiara Quadri
Ass. Backstage: Pietro Colombo 

Coreographer: Loredana Tarnovschi

Dancers:
Davide Boi
Valentina Papparella
Sofia Casprini
Fabrizio Calanna 

Casting Director: Stefania Biliato

Extras:

Jonathan Marchese

Jacopo Rosolen

Marta Tenaglia

Aurora Rossini

Camilla Baraggia

Francesca Perissinotto

Guilherme Veira

Rocco Maestrello

Simone Manzotti

Gabriele Massara

Gabriele Gratti

Brands:

Salvatore Vignola

MSGM

I’M Isola Marras

Scrambled_ego

Stiù