‘Humboldt Currant’, nuovo singolo degli Ozric Tentacles

Uscita per il Solstizio D’Estate la traccia che anticipa l’uscita dell’album 'Space for The Heart'. La storica band prog, space rock britannica, molto amata anche in Italia, conferma di essere ancora musicalmente creativa.
- - Ultimo aggiornamento

Gli Ozric Tentacles, una delle più longeve e prolifiche band britanniche di space rock/psichedelia e prog, hanno fatto uscire, per il Solstizio d’estate, Humboldt Currant, il nuovo singolo che anticipa il loro prossimo album, Space for the Earth.

Questo brano, lungo e dilatato come nelle abitudini della formazione guidata dall’inventivo chitarrista Ed Wynne, evoca un viaggio verso dimensioni ultraterrene, con il suono delle onde che si infrangono sulla riva e lasciano il posto a turbinii di synth sotto un cielo caleidoscopico.

Una luminescente scintilla che scivola dolcemente attraverso paesaggi percussivi accentuati dal groove di un basso ipnotico e trascinante (Brandi Wynne) e da accordi di chitarra emozionanti ed assolutamente psych. Gli Ozric Tentacles confermano così la loro fama indiscussa fra le più influenti formazioni emerse dalla scena dei festival free inglesi. Formatasi durante il Solstizio allo Stonehenge Free Festival 1983, sono diventati il punto di riferimento della scena psichedelica di Glastonbury nei tre decenni successivi.

La visione creativa del multi-strumentista Ed Wynne e l’immaginario sonoro unico degli Ozric, mettono d’accordo i fan del progressive rock, della psichedelia e della cultura dance. Il tutto confermato dalle rilassate parole di Ed Wynne sul nuovo singolo «È un messaggio sul sentirsi bene. Non si tratta di scavare nel profondo di ciò che va male nel mondo, ma di dare alla gente un po’ di sollievo nella vita quotidiana, un trampolino di lancio verso il mondo astrale».

Humboldt Currant, traccia ipnotica e perfettamente in linea con il percorso crerativo degli Ozxric, è disponibile in tutti i negozi digitali dal 20 giugno 2020 e uscirà su Kscope in tempo per il Solstizio d’estate. L’opera grafica, d’effetto e molto colorata, è stata realizzata da Ivy (Zsolt Ivanyi), della famiglia Ozric.