Nuovo singolo per Populous con Myss Keta e Kenjii

Fuori 'House of Keta', terzo brano tratto dal nuovo lavoro di Populous (moniker di Andrea Mangia) produttore, deejay, autore di colonne sonore e sound designer. L’album si intitola 'W' (La Tempesta Dischi) e sarà disponibile dal 22 maggio.
- - Ultimo aggiornamento

È uscito su tutte le piattaforme digitali House of Keta, terzo singolo di Populous con M¥SS KETA e Kenjii, estratto da W, nuovo album del producer in uscita il 22 maggio in Italia per La Tempesta e per Wonderwheel Recordings nel resto del mondo. Moda, passerelle infuocate e un pizzico di “shade” sono gli ingredienti di questo nuovo inno da ballo.

Per House of Keta, Populous e l’iconica M¥SS KETA tornano a collaborare e si fanno guidare dalla madre e pioniera della scena voguing italiana Kenjii, direttamente dalla GorgeousHouse of Gucci. La scena ballroom è in fermento e Milano è sotto i riflettori internazionali. L’idea di House of Keta nasce il giorno dopo il Milano Pride 2019.

Come in un’immaginaria riunione della massoneria queer, Populous chiama a raccolta il creative director Protopapa, il producer RIVA e il collettivo Motel Forlanini (la clique di M¥SS KETA). La ciliegina sulla torta è stata la collaborazione con l’incredibile performer, ballerino e coreografo Gorgeous Kenjii Gucci, profondo conoscitore della scena ballroom internazionale, che qui appare anche come seconda voce del pezzo.

Si preannuncia, dunque, un nuovo successo per Populous che già da diversi anni porta alta la bandiera della musica elettronica italiana nel mondo. Con 5 album all’attivo (il suo esordio risale al 2003 sulla prestigiosa etichetta berlinese Morr Music), nel corso della sua ormai lunga carriera si è guadagnato una lunghissima serie di recensioni entusiastiche non solo fra i media specializzati italiani, ma anche europei e mondiali (Pitchfork, Interview Magazine, XLR8R), imponendosi con sempre maggior autorevolezza come artista trasversale in grado di esplorare con disinvoltura generi musicali diversissimi tra loro, rendendo sempre riconoscibile ogni sua creazione.

Simon Scott/Slowdive, Vasco Brondi, M¥SS KETA (è lui il producer dietro a una hit come Xananas), Perturbazione, Teebs, Clap! Clap! sono solo alcuni degli artisti che ha prodotto o con cui ha collaborato. La lista dei grandi festival internazionali che hanno ospitato i suoi set è ancora più lunga e comprende, tra gli altri, SXSW (Austin), Primavera Sound (Barcellona), Eurosonic (Groningen), Tropikali (Amsterdam), Nos Alive (Lisbona), Tropico (Acapulco) e Selvamonos (Lima). In Italia, oltre ad aver vinto,  nel 2016, il premio di Miglior artista all’Italian Quality Music Festivals, non c’è un festival che non lo abbia inserito in line up.

Alla perenne ricerca di quanto ancora non sia stato esplorato e di quali stili non siano già stati mischiati, si aggiunge una capacità straordinaria di saper leggere con largo anticipo le tendenze e gli sviluppi musicali (non a caso nel 2010 vince il “Premio 2061 – La musica elettronica italiana del futuro”). Laureato in musicologia e ascoltatore onnivoro prima ancora che musicista, ha nella curiosità il suo tratto distintivo che lo accompagna anche in questa sua nuova avventura a fianco di Myss Keta e Kenjii.