Cristiano Godano, Nuotando nell’aria. Dietro 35 canzoni dei Marlene Kuntz, intervista

Cristiano Godano: Rilanciare il mio lavoro di autore in prosa attraverso 35 canzoni, i primi tre album dei Marlene Kuntz.
- - Ultimo aggiornamento
loading

In occasione dell’uscita del libro: Nuotando nell’aria. Dietro 35 canzoni dei Marlene Kuntz, incontriamo l’autore, Cristiano Godano. Una ricca intervista sul progetto, sulla musica, sui progetti cinematografici di Godano e del Marlent Kuntz. Video Intervista di Marco Del Bene. 

Nel 1989, in provincia di Cuneo, nasceva una delle band più importanti della musica rock italiana: i Marlene Kuntz. Gloriosi, eleganti, poetici, potenti, refrattari a piegarsi ai dettami delle mode, della critica e dei fan, hanno attraversato trent’anni di carriera inseguendo sempre e soltanto la loro ispirazione e il desiderio di battere terreni inesplorati e mai scontati.

Cristiano Godano, anima del gruppo, cantante, chitarrista e autore dei testi, racconta per la prima volta in un libro la genesi della band, gli incontri che ne hanno determinato la crescita e il percorso, la sostanza della loro ricerca, la forza dei legami e il desiderio di vivere sempre curiosamente nel presente.

Pinguini tattici
Ripercorrendo canzone per canzone i primi tre mitici dischi del gruppo – Catartica, Il vile, Ho ucciso paranoia – e illustrandone con minuzia i retroscena del processo creativo, Cristiano Godano scrive un’involontaria, anomala e generosa autobiografia delle origini, densissima di aneddoti, di riflessioni e materiale inedito (testi autografi, appunti, lettere del tempo): un vero e proprio atto d’amore verso il pubblico, verso la storia e il futuro della sua band, e soprattutto verso le parole e la musica, muse ispiratrici di ogni sua creazione. Poi Catartica uscì. Da quel momento in avanti fummo ben decisi a giocarcela fino in fondo. Cosa che, in fin dei conti, stiamo facendo tuttora, lottando e lottando.