Notre Dame brucia, se ne va una parte di noi.

Ore 18:30 divampa un devastante incendio nel cuore di Parigi. Notre Dame distrutta in una manciata di minuti.

La cattedrale di Notre Dame è il simbolo di una storia umana e culturale che riguarda l’intera Europa. Mai come oggi è importante essere solidali con la Francia.

Macron “brucia una parte di noi. I pompieri lottano fra mille difficoltà pur di affrontare il fuoco.”

Immediata la reazione globale.  Il tetto è crollato,  la guglia principale, la cattedrale è distrutta per più della metà. Un simbolo che se ne va, un patrimonio inestimabile per il mondo intero.  E’ immediato pensare a quello che è successo nel 2001 a New York. Il contesto politico e terroristico è diverso ma la sensazione di disperazione è la stessa. Una ferita all’interno di una grande citt, una ferita per l’intero mondo cristiano. La più visitata cattedrale del mondo se ne va, mangiata dal fuoco a ridosso del fiume.

L’incendio è divampato alle 18:30. La causa probabilmente i lavori di ristrutturazione. Un appello a tutti i cittadini e turisti di lasciare. Sui sociale pullulano le immagini dell’incemdio. Qualcuno eccede cercando selfie d’occasione, scacalli.

Immediata la partecipazione dei leader mondiali a partire da Trump

In italia non si fanno attendere i leader di governo e opposizione

Marco Del Bene

Direttore della rete di portali Funweek, musicista e compositore. Mi occupo di digitale e cultura.